4 e 5 MAGGIO Sciopero breve del personale docente della scuola primaria durante le attività connesse alla prove INVALSI.
CONTRO il potere discrezionale dei dirigenti scolastici. CONTRO la divisione fra sommersi e salvati. PER la scuola della cooperazione e della collegialità. PER forti aumenti contrattuali.

BEN VENGA MAGGIO!
La scuola sciopera contro le Prove INVALSI
Le prove INVALSI SONO L'ENNESIMO SPRECO di denaro, hanno dei costi ingentissimi: 20 milioni di Euro.


Questo mentre le retribuzioni del personale sono in caduta libera e mancano risorse per l'edilizia scolastica,
per la messa in sicurezza delle scuole, per le attrezzature.
La pretesa di misurare le competenze degli studenti e la qualità della scuola mediante quiz va nella direzione del degrado e della standardizzazione della didattica, della negazione della libertà
di insegnamento, della pressione sui docenti perché si concentrino nell'addestramento degli alunni a rispondere ai quiz. Siamo, inoltre, di fronte ad una vera e propria SCHEDATURA DI MASSA degli studenti e, nei fatti, dei cittadini.
Dalle valutazioni ottenute con le prove INVALSI dipenderanno le risorse per le scuole e, a cascata visto che gli unici aumenti retributivi previsti saranno legati al riconoscimento del "merito", le retribuzioni degli insegnanti.
Nei fatti, le prove INVALSI sono nate per preparare il passaggio alla scuola della dirigenza realizzata con la Legge 107 (Buona Scuola) e alla Legge 107 sono pienamente funzionali.
La mobilitazione e gli scioperi di maggio sono quindi la ripresa della MOBILITAZIONE CONTRO LA LEGGE 107 le cui ricadute negative la scuola pubblica subisce e contro cui molte assemblee sindacali e collegi docenti si sono espressi rifiutando i Comitati di Valutazione e proponendo che il premio al "merito" sia riconosciuto all'assieme del personale, precari, educatori ed ATA compresi.

PER UNA SCUOLA PUBBLICA, LAICA E DEMOCRATICA

12 MAGGIO SCIOPERO GENERALE DELLA SCUOLA

4 e 5 MAGGIO Sciopero breve del personale docente della scuola primaria durante le attività connesse alla prove INVALSI.
CONTRO il potere discrezionale dei dirigenti scolastici.
CONTRO la divisione fra sommersi e salvati.
PER la scuola della cooperazione e della collegialità.
PER forti aumenti contrattuali.


Torino 27 aprile 2016

Cub Scuola Università & Ricerca
C.so Marconi, 34
10125 Torino
Telfax: 011.655.897

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cubpiemonte.org




FaceBook