Giovedì 17 dicembre dalle ore 10.00 PRESIDIO PRESSO LA SEDE DELLA RAGIONERIA DELLO STATO  Via Ugo Iginio Tarchetti 6 - 20121 Milano (MI)

 

 

La Finanziaria 2016 in approvazione è l'ennesima "tegola" sulla condizione del personale delle Università e dei lavoratori di tutta la P.A. perché reintroduce il blocco al tetto del 2015 sul fondo del salario accessorio e riduce ulteriormente i ristretti margini di turn-over per tutta la P.A. con pesanti ricadute sull'organico degli anni a venire.
I pochi soldi stanziati in Finanziaria per i rinnovi contrattuali (200 mln per tutta la P.A.). suonano come un'offesa. In cambio del ridicolo rinnovo di 4 caffè al mese ci chiederanno di introdurre le norme Brunetta e la solita divisione buoni/cattivi lavoratori.


Giovedì 17 dicembre dalle ore 10.00
PRESIDIO PRESSO LA SEDE DELLA RAGIONERIA DELLO STATO 
Via Ugo Iginio Tarchetti 6 - 20121 Milano (MI)
   
- contro l'ennesimo blocco dei fondi dei salari accessori in Finanziaria;
- contro l'intrusione del MEF e Revisori dei Conti sulla contrattazione di secondo livello;
- per aumenti economici contrattuali veri, senza alcuno scambio con i diritti del CCNL e senza l'introduzione della Legge Brunetta nel Contratto;
- per lo stanziamento di risorse stabili nei fondi integrativi, per garantire progressioni economiche a tutto il personale senza decurtazione dei fondi;
- per lo sblocco del turn over;
- contro le ipotesi di "uscita dell'Università dalla P.A."
- per tornare a investire nell'Università pubblica e in servizi di qualità: per un'Università davvero "buona".

Si precisa che per quel giorno non è indetto sciopero. I colleghi che parteciperanno, prendendo ferie o altri permessi, potranno coordinarsi con la RSU del proprio Ateneo per decidere le modalità di partecipazione.

Promuovono:
- RSU Università di Bergamo
- RSU IUAV Venezia
- RSU Università di Torino
- RSU Cà Foscari Venezia
- RSU Politecnico di Torino

FaceBook