Lettera di risposa della CUB Sanità all'attacco della CGIL e della CISL verso la CUB
 
A FPCGIL Firenze

A CISL FP Firenze

p.c. Prefetto di Firenze
Sindaco di Firenze
Direttore Generale ASL10
Direttore Amministrativo ASL10
Direttore societàà della Salute
Presidente della Cooperativa Quadrifoglio


Oggetto: segnalazione  contro CUB

A seguito della vostra segnalazione fatta ai soggetti, sopra citati, che leggono per conoscenza, la nostra organizzazione sindacale si riserva non solo di tutelarsi, anche in via legale, contro le diffamazioni in essa contenute, ma siamo sinceramente sconcertati dai metodi da voi utilizzati che vanno al di là di ogni, anche rude, confronto e dialettica sindacale.
L’assemblea con i lavoratori, infatti, si è svolta nel massimo della partecipazione democratica e dell’assoluto rispetto delle opinioni degli stessi senza nessuna intimidazione e minaccia nei loro confronti. Anzi, gli stessi si sono dichiarati soddisfatti delle iniziative di mobilitazione che hanno portato alla convocazione di un tavolo all’Assessorato alla Salute per lunedì 10 ottobre, dove, assieme alla CUB sanità, ci saranno i rappresentanti dei familiari e le associazioni che stanno portando avanti la battaglia contro la chiusura.
Nel merito della discussione, i lavoratori presenti firmatari della mozione per la continuazione dello stato di agitazione hanno liberamente e consapevolmente deciso di voler continuare lo stato di mobilitazione, nelle forme attuate in questo periodo, con iniziative di sensibilizzazione; di voler mantenere l’unità con i familiari; di non ritenere l’accordo del 30 settembre una garanzia reale per il mantenimento del posto di lavoro,in quanto non vi sono contenute proposte concrete , e di autorizzare la CUB sanità ad andare al tavolo di trattativa, lunedì 10 ottobre alla Regione Toscana, per conoscere le motivazioni della chiusura, da parte della ASL 10, e per richiedere la non chiusura della struttura, a reale difesa del posto di lavoro e dei diritti degli utenti.

Nella stessa assemblea è stato deciso di informare della mozione gli altri lavoratori che non avevano partecipato (si ricorda che l’assemblea era fuori orario di lavoro) e di chiedere se la volevano sottoscrivere.

Ciò che, infine, ci preme sottolineare, più di tutto – cosa che è alla base della nostra funzione sindacale in difesa del lavoro e dei diritti degli utenti- è che a conclusione di questa vicenda, sia fatto realmente l’interesse dei lavoratori e degli utenti stessi.
In questa  direzione continueremo con tranquillità, senza alcun timore e con coerenza a svolgere la nostra attività sindacale con le organizzazioni e le associazioni che vogliono sostenere questa battaglia per il mantenimento del posto di lavoro e di un servizio utile per i cittadini e la città.

Firenze,6 ottobre 2011

Per la C.U.B. Confederazione Unitaria di Base
50129 Firenze Via Guelfa 148R
Tel/fax 055/494858


Per la CUB Sanità
Paola Sabatini

CUB sanità FIRENZE

FaceBook