Con un atto di squadrismo senza precedenti vengono letteralmente fatte sparire le bandiere del sindacato SGB/CUB davanti alla cancellata dell’istituto dei tumori.

 


Il tutto avviene nella notte tra il 9 e 10 gennaio dopo la presa di posizione della deputata di Fratelli d’Italia Maria Teresa Baldini che, inventandosi fatti mai accaduti, invocava via web la rimozione delle bandiere.
Se si fosse informata avrebbe saputo che le bandiere sindacali vengono esposte generalmente nei luoghi di lavoro a sostegno di una iniziativa sindacale.
Nel caso dell’Istituto Tumori è da anni aperta
una vertenza che vede il sindacato opporsi allo spreco di denaro pubblico, al problema delle liste di attesa, problemi Sala Operatoria, lasciti , 5x1000, parcheggi a pagamento per pazienti e dipendenti, conflitto d'interesse del Capo del personale, delibera di richiesta di anticipazione di cassa di 21 milioni 165 mila euro, smantellamento URP, ipotesi di spostamenti dell’istituto.
Lasciamo al giudizio di ognuno sul grado di attendibilità di un deputato che, di fronte a questi problemi, si preoccupa di bandiere sventolanti, addirittura secondo lui fonte di “forte disagio” per i pazienti oncologici che evidentemente, secondo lui, sono turbati dalle bandiere e non da altro: una dichiarazione che raggiunge livelli altissimi di tragicomicità.
Abbiamo invece incaricato la polizia di accertare chi sia o siano gli autori del furto e se vi sia un mandante.
Noi rimetteremo le bandiere perché la lotta contro lo spreco di denaro pubblico e in difesa della sanità pubblica continua e ora, anche contro lo squadrismo.

Milano 11 Gennaio 2020

SGB/CUB Istituto Tumori Milano
SGB/CUB provinciale di Milano/Monza Brianza

Sindacato Generale di Base - Lombardia
Viale Marche 93 20159 Milano Tel. 02683091 fax 026080381

CUB Provinciale Milano/Monza Brianza
- V.le Lombardia, 20
- Tel. 02/70631804 - 70634875 Fax 02/70602409

     Atto-di-squadrismo-all-Istituto-dei-Tumori-Milano.pdf

 

 

FaceBook