Sciopero per tutte e tutti a difesa del lavoro e della sua qualità dei servizi pubblici della città di Verona



CONTRO lo smantellamento del Comune, le esternalizzazioni soprattutto quelle velenosamente striscianti e la precarizzazione dilagante
CONTRO l'attacco ai tempi di flessibilità oraria conquistata con soddisfazione di tutti e tutte da decenni e PER il rispetto dei tempi di conciliazione casa/famiglia
CONTRO il clientelismo dilagante PER una trasparenza reale con al rotazione degli incarichi soprattutto apicali e la riorganizzazione gestionale
PER un adeguato riconoscimento delle responsabilità non SOLO per privilegiati
PER formazione e possibilità di crescita professionale PER TUTTE E TUTTI
PER adeguato riconoscimento anche economico del lavoro svolto in Comune con adeguamento delle risorse messe a disposizione (non solo per pochi)
PER l'erogazione delle indennità contrattuali dovute
PERCHE' il lavoro di precari e di lavoratori di cooperative non sia più un lavoro di serie B e acquisti dignità ed equità contrattuale e salariale
PER l'adeguatezza dei luoghi di lavoro
PER porre fine e chiedere una svolta alla derisione ideologica e pratica da parte di
questa Amministrazione comunale nei confronti del personale e dei suoi rappresentanti
CONTRO l'utilizzo strumentale e ideologico del personale
CONTRO le derive autoritarie e unilaterali dell'amministrazione
PER questo ci riappropriamo degli strumenti sindacali come lo sciopero
PER incitare e incoraggiare tutti i sindacati e rappresentanti RSU perchè escano
dall'imbarazzante silenziosità
COME denuncia di quelli che si terrapiattiscono sulle posizioni dell'Amministrazione
SCIOPERARE E' UN APPELLO ANCHE A TUTTI COLLEGHI E COLLEGHE A NON RASSEGNARSI
OGGI Più CHE MAI DIFENDERE IL LAVORO PUBBLICO E LA SUA QUALITA' COINCIDE CON IL DIFENDERE I SERVIZI PER TUTTI GLI ABITANTI DI QUESTA CITTA’

MERCOLEDI’ 11 SETTEMBRE 2019

Verona 10 settembre 2019
CUB (Confederazione Unitaria di Base)
Verona – via Brunelleschi 3/b

      Comune-Verona-sciopero-11-09.pdf

 

FaceBook