L’art. 20 del D.Lgs. 75/2017, in vigore dal 22 giugno 2017, ecco cosa prevede: le Pubbliche amministrazioni, nel triennio 2018-2020

POSSONO ASSUMERE a tempo indeterminato personale -non dirigenziale- che possegga tutti i requisiti di seguito elencati:
• risulti in servizio successivamente alla data di entrata in vigore della legge delega n. 124/2015 (ossia successivamente il 28.08.2015) con contratti a tempo determinato presso l’amministrazione che procede all’assunzione;
• sia stato reclutato a tempo determinato, in relazione alle medesime attività svolte, con procedure concorsuali anche espletate presso amministrazioni pubbliche diverse da quella che procede all’assunzione;
• abbia maturato, al 31 dicembre 2017, alle dipendenze dell’amministrazione che procede all’assunzione almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni

BANDIRE procedure concorsuali riservate, in misura non superiore al 50% dei posti disponibili, ai precari della PA, ovvero al personale che abbia i seguenti requisiti:
• sia titolare, sempre successivamente alla data del 28.08.2015, di un contratto di lavoro flessibile presso l’amministrazione che bandisce il concorso;
• abbia maturato, alla data del 31 dicembre 2017, almeno tre anni di contratto, anche non continuativi, negli ultimi otto anni, presso l’amministrazione che bandisce il concorso.

PRIORITA’ NELL’ASSUNZIONE DEI PRECARI DELLA P.A.
Il personale in servizio alla data di entrata in vigore del decreto (ossia che risulti in servizio al 22 giugno 2017) ha la priorità su tutti gli aventi diritto.

La CUB sottolinea che è solo una possibilità che le Amministrazioni hanno di stabilizzare il personale precario: è necessario quindi che i lavoratori precari si mobilitino in tutti gli enti organizzandosi con la CUB PI. Solo la lotta paga!

Milano 8 novembre 2017

PUBBLICO IMPIEGO CUB
Confederazione Unitaria di Base

20131 Milano V.le Lombardia 20
- tel. 02/70631804 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Share this post
FaceBook