Dopo le promesse della politica di registrare le liste dei Vigili del Fuoco Discontinui, utilizzati in tutti questi anni come forza precaria per coprire le mancanze di un corpo che dovrebbe avere il doppio dei suoi effettivi per garantire la sicurezza, ancora non si è provveduto a completare l'iter nelle sedi parlamentari. "Ora ci sono le elezioni" ci dice il vigile del fuoco che abbiamo intervistato, e capiamo che non si intravedono tempi corti. Da "LIBERA TV".


Share this post
FaceBook