MILANO -TEATRO ALLA SCALA - Non toccate il “Cigno Bianco” - Licenziata Maria Francesca Garritano, etoile autrice del libro "La verità, vi prego, sulla danza!", che ha denunciato il male dell’anoressia tra le ballerine. Per CUB-Informazione un pretesto contro i lavoratori che si sono ribellati al regime vessatorio esercitato dai vertici della Scala.



Licenziata una ballerina del Teatro alla Scala
CUB-Informazione: non toccate il “Cigno Bianco”

Licenziata Maria Francesca Garritano, etoile autrice del libro "La verità, vi prego, sulla danza!", che ha denunciato il male dell’anoressia tra le ballerine. Per CUB-Informazione un pretesto contro i lavoratori che si sono ribellati al regime vessatorio esercitato dai vertici della Scala.

 
Milano, 6 febbraio 2012. Con una decisione inaudita, la Direzione del Teatro Alla Scala ha licenziato “per giusta causa” la ballerina Maria Francesca Garritano, che è al contempo l’autrice del libro "La verità, vi prego, sulla danza!", un atto di forte denuncia contro il problema dell’anoressia tra le ballerine.
 
Questo licenziamento personale è, nei fatti, un pretesto bello e buono contro la risposta da parte dei lavoratori nei riguardi di una lunga serie d’ingiustizie, di vessazioni, di violazioni dei diritti contrattuali, di mancanza di democrazia sindacale, atti contro la dignità personale dei lavoratori del Piermarini, e dell’Ansaldo, per tacere dei morti accertati e dei malati per amianto.
 
Oltre a ribadire il fatto che il licenziamento deve essere immediatamente ritirato, CUB-Informazione esprime totale solidarietà a Francesca Garritano, impegnandosi affinché il suo ritorno sul palcoscenico del Teatro alla Scala, affinché Sovraintendente, Direttore Generale e Direttore del Personale siano richiamati alle loro responsabilità à e a pagare per gli errori commessi.

Cub _ Confederazione Unitaria di Base
V.le Lombardia, 20 - 20131 Milano
Tel. 02 70631804 - Fax 02 70602409

FaceBook