ECCOCI

 Questa sera, i lavoratori del Teatro alla Scala hanno dato una prova eccezionale e con richiamo intercontinentale della loro professionalità e delle loro capacit.
Questa edizione del Lohengrin di Wagner passer alla storia della tradizione lirico sinfonica segnata con importanza dal lavoro del Teatro alla Scala.

Parlando di lavoratori, ci riferiamo a tutti, ovvero orchestra, coro, balletto, elettricisti, macchinisti, scenografi, sarte, costumiste, parrucchiere, truccatori, calzolai, addetti alle movimentazioni delle scenografie, addette al ricevimento, personale di sala ( ispettori, maschere, guardarobieri ed addetti alle pulizie dei servizi), addetti alla Vigilanza Antincendio (Vigili del Fuoco Interni) e tutti gli impiegati che lavorano per far funzionare nel modo migliore il Teatro e la Fondazione Teatro alla Scala, ma il nostro ringraziamento va anche agli invisibili, uomini e donne delle imprese di pulizie ed addetti alla ristorazione, sia della mensa che della kambusa.

 

Un pensiero va anche al gentile pubblico che affolla questa serata mondana. 

A molti di voi poco interessa sapere che al Teatro Alla Scala si consumano veri e propri misfatti, ne elenchiamo alcuni:

-    Tra i lavoratori/trici, artisti compresi, che hanno lavorato al Teatro alla Scala, abbiamo gi otto morti per malattie correlate allamianto che per anni sono state tenute sotto silenzio, ma la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo per appurare le responsabilità , per ora contro ignoti. E noto chi in questi ventanni ha diretto il Teatro e noi ci aspettiamo che gli atti e gli avvisi di garanzia vengano comunicati al pi presto Perché venga data giustizia a questi morti ed alle famiglie.
Il 4 dicembre 2011, veniva licenziata la ballerina solista del Corpo di Ballo della Scala, Mariafrancesca Garritano, in arte Mary Garret, la quale tuttora in attesa di un processo alla Pretura del Lavoro di Milano che la riammetta al lavoro e di tornare a danzare sul palcoscenico della Scala. La sua colpa stata quella di aver parlato e scritto un libro sui disturbi alimentari e non solo delle giovani che entrano nel mondo della danza. E stata licenziata per un reato dopinione, nonostante il Cigno Bianco fosse bravissima nel suo lavoro.

-    Il Teatro alla Scala un edificio storico-artistico, opera dellArch. Giuseppe Piermarini da Ferrara e realizzato tra il 1776 ed il 1778 ed classificato monumento nazionale ed classificato ad Alto Rischio. Ogni anno, ledificio accoglie 400 mila spettatori, generando un indotto diretto/indiretto per oltre 3 miliardi di euro. Per tutelare tale bene, sarebbero necessari 20 Vigili del Fuoco Interni, per una vigilanza efficace, 24 ore su 24 per 365 giorni lanno. Attualmente sono solo 16, o meglio, erano 16 Perché le menti eccelse che dirigono la Fondazione hanno deciso di ridurli a 12 per poi, progressivamente, chiudere il Reparto Vigili del Fuoco con conseguente minore sicurezza del Teatro e dequalificazione dei lavoratori stessi o licenziamenti.

-    Il Personale di Sala sotto organico del 50%, ma, altra geniale trovata delle solite menti, verr implementato ricorrendo alle Cooperative, così come fatto allOrtomercato.

-    Tutti i lavoratori precari della Scala, negli anni, hanno chiesto di essere stabilizzati, ma la Direzione, facendo muro di gomma, li ha costretti a ricorrere al Giudice del Lavoro. Grosse risorse economiche sono state spese dalla Scala, ingrassando le casse del noto Studio Ichino & Parterns oltre quelle dellAvvocatura di Stato,  per fronteggiare oltre 300 cause depositate presso il Tribunale di Milano.

-    Tra i lavoratori del Teatro, ci sono gruppi con contratto a tempo indeterminato a chiamata, ad esempio, le sarte da palcoscenico, le truccatrici, le visagiste, i velaristi, ecc. Questi lavoratori chiedono da anni di avere una vita ed un rapporto di lavoro normale. La loro Possibilità di lavorare non deve essere legate al caso o alla bizzarria di capi e capetti, rendendo impossibile organizzare le loro vite, ora basta!

-    Persino nel Coro avvengono violazioni del Contratto Nazionale delle Fondazioni Lirico-Sinfoniche e degli Accordi Interni. La Commissione che seleziona gli aspiranti coristi ha denunciato lillegittimit, a danno dei selezionati, causata dal trattenimento in servizio di un corista pensionato.

-    La Fondazione Teatro alla Scala proprietaria di un edificio con parcheggio sotterraneo siti in Via Verdi. Ledificio viene lasciato vuoto, o meglio, stato dato in uso con il parcheggio, ma ora abbandonato, al venditore di tappeti Sihrai che ha usato larea con vetrine al primo piano come foresteria per i suoi lavoratori; il tutto senza pagare un euro alla Fondazione che, nonostante possegga ledificio in Via Verdi vuoto, paga 360 mila euro lanno per laffitto degli Uffici di Via Torino.

-    la Direzione del Teatro che si occupa del settore Acquisti di beni e servizi verr presto chiamata a spiegare le  operazioni dasta con affidamento ad Aziende con il 40% di ribasso. Segnaliamo inoltre che vengono comunemente noleggiati mezzi di trasporto, lasciando fermi numerosi mezzi di propriet della Scala. Ci fermiamo qui con lelenco, ne faremo uno meglio dettagliato per la Procura della Repubblica.

Ora vogliamo rivolgerci al pubblico.
Tra voi ci sono molte persone ricche, ci saranno anche alcuni banchieri (BANKENSTER), ereditieri, bancarottieri, iene che operano nella Sanit, oltre a capitalisti, immobiliaristi, finti filantropi, alti funzionari di Stato, Ministri, intellettuali di regime, ecc.
Questa crisi durer ancora molti anni, il mondo invaso da trilioni di dollari stampati alloccorrenza per salvaguardare leconomia statunitense.
Bene, rappresentate l1%, noi rappresentiamo il 99% e siamo molto arrabbiati Perché non vogliamo subire e pagare il prezzo della vostra crisi.


Milano, 07.12.2012

Testo della lettera del 7 12 2012 .zip

CUB Informazione Settore Spettacolo

Share this post
FaceBook