Continua lo sciopero dei lavoratori della Eco-Tql Srl di Misinto (MB)


Oggi giovedì 28 luglio 2016 continua lo sciopero con presidio dei lavoratori Eco – Tql Srl di Misinto (MB).
Le pressioni aziendali hanno convinto qualche impiegata a rientrare ma i lavoratori e le lavoratrici resistono e la produzione è ferma. La proprietà coreana ha dovuto fermare i container.
Nell’incontro avvenuto nel pomeriggio la delegazione ha ribadito che la ripresa del lavoro avverrà solo a fronte del versamento di almeno una quota del dovuto.

 

 

 -----------------------------------------------------------------------------------------------------

LA LOTTA CONTINUA!..... e diventerà ancora più dura.

I lavoratori e le lavoratrici Eco-Tql hanno deciso di continuare il presidio con lo sciopero davanti ai cancelli.

Terzo giorno di sciopero per i lavoratori e le lavoratrici di varie nazionalità con determinazione resistono presidiando la fabbrica nonostante l’alternarsi di caldo e temporali. La produzione resta ferma.

Mentre i dipendenti, ognuno con grossi problemi economici in famiglia, presidiano per chiedere gli stipendi arretrati dal mese di maggio compreso, i titolari dell’azienda (50% imprenditore italiano 50 % società coreana), ieri sera 28.07.2016 erano al ristorante a brindare…e hanno anche la sfrontatezza di pubblicare le foto su Facebook.

La considerazione per i lavoratori da parte dei padroni, per chi non lo avesse ancora capito, è meno di 0!

Misinto,   29 luglio 2016

 

Share this post
FaceBook