Seguono le due mozioni approvate oggi dall'Assemblea Metropolitana tenutasi a Milano presso il residence sociale Aldo Dice 26 x 1 organizzata da Cub, Sgb, Si-Cobas, Slai-Cobas e Usi-Ait

Nel video Walter Montagnoli legge la prima mozione. All'interno articolo ricordo Soumaila Sako.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

L’assemblea cittadina tenuta a Milano il 9/06/2018, promossa da cub, sgb, si cobas,slai ciobas e usi ait, tenuto conto della relazione introduttiva integrata dal dibattito, conferma la necessità di lanciare una vasta campagna di assemblee in almeno 1000 aziende su tutto il territorio nazionale e nel maggior numero di città grandi e piccole per dibattere sui temi proposti da mettere al centro di una forte iniziativa di mobilitazione che in autunno porti ad uno sciopero generale grande e partecipato.

Di fronte a nuovo governo, il cui programma si presenta con tratti fortemente contrari agli interessi dei lavoratori e degli strati popolari - vedi flat tax, CHE toglie ai poveri per dare ai ricchi,la reintroduzione dei vaucher, il mantenimento del jobs act, oltre alla campagna anti-immigrati per dividere i lavoratori – è arrivato il momento di porre al centro le necessità dei lavoratori, a partire da un lavoro stabile e tutelato, alla democrazia nei luoghi di lavoro, a salari e orari di lavoro che permettano di vivere una vita dignitosa.

Nel totale silenzio di partiti e sindacati tocca a noi, nei limiti delle nostre possibilità, di impugnare la bandiera della mobilitazione e della lotta, tocca a noi chiamare all'azione e ricominciare a costruire un fronte di resistenza e di rivendicazione a partire dalle proposte che abbiamo elaborato e sottoposte alla discussione:

1. Salario,
2. Welfare,
3. Contrattazione e rappresentanza,
4. Nuovo modello contrattuale, rappresentanza nei luoghi di lavoro, diritto di sciopero,
5. Conciliazione lavoro produttivo e riproduttivo,
6. Orario ed organizzazione del lavoro,
7. Pensioni,
8 . Diritto alla casa,
9. Sicurezza sul lavoro,
10. Guerra,
11. Migranti.

-----------------------------------------------------------------------------------------------

Mattia Scolari legge la mozione nr. 2

MOZIONE APPROVATA DALL’ASSEMBLEA MILANESE DEL 09.06.2018 CONTRO I LICENZIAMENTI E LA REPRESSIONE DEL CONFLITTO.

Il 5 Giugno 2014 gli operai della Fiat di Pomigliano, durante una protesta sindacale, inscenarono una radicale critica all’ A.d. Marchionne.
Il manichino impiccatosi per il rimorso per il suicidio di cassintegrati era la risposta, dura, alla situazione di forte sfruttamento e regressione dei diritti imposta dalla Fiat ed avallata da varie organizzazioni sindacali concertative.
Pomigliano era diventata, infatti, il banco di prova della morte della concertazione sociale e della nascita di un nuovo sistema, quello della complicità sindacale e degli accordi collettivi peggiorativi, che da quel momento sarebbero dovuti servire solo a ridurre salari e diritti.

Pomigliano e il modello Marchionne sono stati infatti gli apripista del Testo Unico sulla Rappresentanza del 2014.
E’ li che sono state sperimentate le sanzioni e le catene con le quali trasformare il sindacato nel cane da guardia del padrone, che per mantenere privilegi e burocrazie, deve garantire la pace sociale in azienda.
La giusta critica dei 5 compagni di Pomigliano, però, giudicata legittima dalla corte d’appello è stata considerata “incitante alla violenza” dalla Corte di Cassazione che ha quindi approvato i licenziamenti.
Eppure nulla si dice, nulla dicono neanche i nostri politici, del “Progetto Lager Italia” di Marchionne!
Questa assemblea, quindi, non può che stringersi attorno ai 5 compagni licenziati, esprimendo tutta la solidarietà e il sostegno possibile.
Lo Sciopero Generale che dovrà venire sarà anche per loro e per la loro lotta.
Sarà per la lotta dei delegati della GDO, Luca Mauro e Luciano, oggetto di licenziamenti e rappresaglia politica.

E sarà anche per tutti coloro che combattono quotidianamente lo schiavismo, discriminazioni e soprusi malavitosi come il compagno Soumalya Sacko!

Mozione approvata all’unanimità dall’assemblea.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Testimonianza Si-Cobas - Intervento all'assemblea 

 

A partire da lunedi 11 giugno verranno inseriti gli interventi all'assemblea (video).  Seguono foto Assemblea Metropolitana 9 giugno  

 

 

FaceBook