DSR: RIPARTE LA (s)VENDITA

I LAVORATORI SCIOPERANO

Torna alla ribalta la cessione della divisione informatica dell’Alitalia.

L’ossessione della
societàarizzazione/terziarizzazione/dismissione della DSR ha colpito anche stavolta  il management della nostra Compagnia. Infatti, con l’unico obiettivo di fare cassa, la vendita del settore informatico rappresenta ancora una volta il solo progetto “in campo” per il nostro settore.

Si rinnova una pesantissima minaccia sia per le ricadute negative sul futuro occupazionale e sulle condizioni dei lavoratori che per le complesse e dannose implicazioni industriali per l’Alitalia. Presto alle prese con un aumento dei costi del sevizio informatico e un abbattimento della qualità dello stesso.

Una operazione
già annunciata da Mengozzi prima dell’estate (vedi l’Espresso del 12-6-03) ma che è stata ribadita da diverse testate giornalistiche che hanno fornito ampie indiscrezioni in merito al nuovo piano di riassetto della compagnia per gli anni 2004-2006.

Un piano che, come da tempo era chiaro, mira alla liquidazione totale della compagnia e che si basa sulla rinnovata richiesta di sacrifici ai lavoratori.

Contro questa minaccia
i lavoratori della DSR, insieme alla C.U.B. TRASPORTI, hanno dato vita già venerdì scorso ad un manifestazione spontanea nel piazzale della palazzina del CED in contemporanea al consiglio di amministrazione e alla conferenza stampa di Mengozzi.

IN TALE OCCASIONE I LAVORATORI HANNO AVVIATO UN PRIMO CONFRONTO ED HANNO RIBADITO LA LORO NETTA CONTRARIETÀ A QUALSIASI PROGETTO DI societàARIZZAZIONE e/o TERZIARIZZAZIONE DELLA DSR.

La terziarizzazione
di Sigma è un pericoloso precedente. Dopo un anno dalla vendita a Cendant è già in atto una massiccia riduzione del personale: prima incentivata e poi … si vedrà.

Intanto si fanno sempre più concrete le voci di un interessamento all’acquisto del settore informatico sia da parte di IBM che di EDS e, non in prima battuta, anche di Telecom.

Questa cessione
inoltre esternalizzando l’attività informatica dell’Alitalia, consentirebbe alla compagnia transalpina  di imporre più facilmente l’utilizzo dei propri servizi, tuttora interni ad AF e quindi all’alleanza

Pertanto i lavoratori
della DSR e la C.U.B. TRASPORTI hanno indetto una prima assemblea in sciopero per i settori non operativi. Facciamo appello anche ai lavoratori dei settori operativi (sala macchine e supervisioni) liberi dal servizio di partecipare all’assemblea in sciopero, in attesa di una prossima indizione di lotta per tutto il settore informatico:

ASSEMBLEA IN SCIOPERO

DEI LAVORATORI DELLA DSR (reparti non operativi)

GIOVEDÌ 18 SETTEMBRE 2003

DALLE ORE 10,00 ALLE ORE 12,00

Appuntamento nel

PIAZZALE ANTISTANTE IL CED

 
15 Settembre 2003                              

                                C.U.B. TRASPORTI settore aereo
 

FaceBook