COMUNICATO STAMPA

Ex Alfa Romeo di Arese accordo per il recupero di differenze salariali per circa 15 miliardi


Ieri, 16.10.2001, è stato firmato l’accordo tra gli avvocati di Fiat, Credito Italiano, Banca di Roma, Finmeccanica e i legali dei lavoratori e di FLMUniti-CUB e Slai Cobas che chiude positivamente la vertenza sulla Cigs 83-85.

In virtù di tale accordo saranno retribuiti circa 15 miliardi a 5.700 lavoratori.

Il recupero economico è dovuto alla differenza tra le retribuzioni spettanti e la Cigs degli anni 1983-85 a suo tempo impugnata al Tar e al Consiglio di Stato dai lavoratori con il sostegno dei delegati e delle organizzazioni sindacali di base.

Nonostante il parere positivo alla Cigs da parte di cgil-cisl-uil e dei due decreti ministeriali che davano ragione all’Alfa Romeo, la lotta e la determinazione dei sindacati di base ha costretto le controparti all’accordo.

Nelle prossime settimane i 5.700 lavoratori saranno chiamati a firmare le conciliazioni per cifre da 1.250.000 fino a 8.100.000 lire lorde.   

Ottobre 2001

Per informazioni:

Dionisio Masella 3473022982

Renzo Canavesi 02/93928529

FaceBook