L'incontro è esteso a tutti i territori e le categorie, vedere le modalità di partecipazione.


Care/i Compagne/i e Amici.
alla ripresa della nostra attività stiamo ragionando su come rendere concreto il piano di lavoro che ci eravamo proposte prima dell'estate, centrato essenzialmente attorno a due interventi:


1. Un corso di formazione di genere (già realizzato a Milano nell'autunno scorso) rivolto alle delegate ed ai delegati, il cui obiettivo sia "vedere" l'oppressione e la discriminazione di genere nel lavoro. Il corso è rivolto alle realtà territoriali che lo richiedono, come ad es. il gruppo donne di Roma che si sta già attivando in questa direzione. Occorre sollecitare altre compagne (o compagni) interessati in tutte le categorie, partendo dai responsabili e dai delegati dell'organizzazione ad ogni livello, perché la conoscenza della materia è di fondamentale importanza per l'attività sindacale quotidiana.
2. L'apertura di un'inchiesta nelle aziende, a partire da quelle in cui siamo maggiormente radicati, che faccia domande mirate e non scontate su temi legati all'oppressione delle donne, al machismo dei capi, all'organizzazione aziendale (che non tiene conto delle responsabilità familiari), alla salute e sicurezza di genere e quindi anche alle molestie ed alle violenze che sono spesso alla base dei ricatti occupazionali. Siamo consapevoli che la capacità di "denuncia" da parte delle donne di queste violenze passa anche attraverso una consapevolezza "privata", cioè della violenza e della subalternità vissuta all'interno delle mura domestiche ed all'educazione all'irrilevanza identitaria, appresa con modelli e comportamenti sbagliati fin dall'infanzia. Per questo pensiamo che l'organizzazione ce la debba mettere tutta nel favorire l'impegno delle donne e la loro presa di parola.
Per realizzare questi due primi obiettivi dobbiamo tener conto delle nostre forze e quindi individuare, nei diversi territori, situazioni favorevoli per la realizzazione delle iniziative, ad es. azienda di medie dimensioni con presenza significativa di lavoratrici motivate...
Esiste poi un terzo impegno che sempre accompagna la nostra azione, legato alle mobilitazioni delle donne, nazionali ed internazionali. Da qui il rapporto con le associazioni che lottano contro la subalternità delle donne. Sul 25 novembre (giornata internazionale contro la violenza sulle donne) e sull'8 marzo come appuntamento internazionale del movimento, pensiamo sia utile aprire da subito la riflessione: come si caratterizzerà la CUB? Come vuole partecipare la CUB a queste iniziative di massa? Il dibattito è quanto mai aperto.
Sollecitato da interventi estivi, si presenta urgente anche un dialogo su "linguaggi e comportamenti sessisti", che sono cartina di tornasole di una cultura violenta, alla quale reagiamo con altrettanta violenza e spesso usando le stesse parole di chi ci opprime o usandole nei confronti di chi opprimiamo.
Noi, a differenza di altre organizzazioni politiche e sindacali, vogliamo affrontare il tema del linguaggio non su base formale ma sostanziale, eliminando dal nostro vocabolario l'offesa "sessista" alla donna, che gira sempre intorno agli attributi sessuali o alla "facilita' sessuale della preda".
In occasione dello sciopero generale del 26 ottobre: sarebbe positivo che all'interno dei cortei sottolineassimo con forza il tema della lotta alle diseguaglianze? Se siamo d'accordo dobbiamo organizzarci.
Per discutere e preparare tutto questo occorre prevedere un incontro nelle prossime settimane. Al più presto vi proporremo delle date.
In attesa delle vostre proposte, suggerimenti ed adesioni vi mando i miei piu' affettuosi saluti

Settembre 2018

per CubDonne Maria Quarato
Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano - V.le Lombardia, 20
- Tel. 02/70631804  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
- www.cub.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ciao a tutte e tutti,
come anticipato nella mail precedente (Ripresa attività - Cub donne) vi comunico che l'incontro è fissato per martedì 16 ottobre p.v. alle ore 13,30 presso la Cub di Milano - v.le Lombardia, 20 (MM2 Piola).
Vi rammento che l'incontro è esteso a tutti i territori e le categorie.
Vi chiedo di confermare la vs. partecipazione, facendo presente chi avesse bisogno di pernottare a Milano.
Per chi fosse impossibilitata/o, in alternativa potremmo prevedere un collegamento skype. Nella vostra risposta indicateci il vs. indirizzo skype.

Un caro saluto,

per CubDonne
Maria Quarato

FaceBook