ORE 9.30 - PIAZZA CASTELLO

I lavoratori postali hanno ragioni da aggiungere per sostenere e partecipare allo sciopero generale del 18 marzo indetto per tutte le categorie, pubbliche e private.


Mentre si é aperto il percorso alla privatizzazione per offrire all'esterno un obiettivo gustoso alla finanza, all'interno
prosegue l'offensiva contro i lavoratori che devono subire l'ennesima ristrutturazione a suon di perdita di centinai di posti lavoro:

- blocco dei salari e del contratto,
- avvio del recapito a “giorni alterni”,
- minacce di espulsione dall'azienda dei lavoratori esonerati per motivi di salute,
- contro gli accordi liberticidi sulla rappresentanza
sindacale,

Ci sono dunque serie ragioni per scendere in piazza a fianco delle altre categorie che non vogliono subire i processi di progressivo impoverimento che le politiche dell'Europa e del Renzi casalingo vogliono imporre.

Marzo 2016

Collettivi Unitari di Base dei Lavoratori delle Poste

C.U.B. POSTE

Sede Nazionale: Viale Lombardia 20, 20131 Milano
– Tel 3293678144 – Fax 1782282030
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FaceBook