NON SI ASPETTAVA L'ADESIONE ALLO SCIOPERO DEL SABATO - I sindacati padronali corrono in soccorso del loro sponsor. Dopo l'adesione allo sciopero dei sabati obbligatori proclamato dalla Flmu-Cub sabato 13-20-27 giugno, gli amici del padrone cercano di dire che lo sciopero non si può fare perché la CUB non ha il 4% degli iscritti e non è firmataria di contratto.

 


Mentono. Lo sciopero è un diritto di ogni singolo lavoratore garantito dalla Costituzione.

Nessun accordo sindacale potrà mai sottrarlo ai lavoratori.
La verità è che loro non possono indire sciopero perché hanno rinunciato ad ogni forma di lotta che non sia prima concordata con l'azienda (art. 12 e 13 del CCSL primo livello 2011).
Se i sindacati firmatari scioperano perdono i contributi sindacali e i permessi sindacali retribuiti…….non possono più passeggiare e gli tocca lavorare!!!
La sanzione è per i sindacalisti non per il lavoratore.
L'articolo 11, dell'accordo firmato il 16 giugno 2015, prevede che in caso di reiterate violazioni l'azienda e i vertici nazionali dei sindacati firmatari potranno disporre anche la decadenza delle RSA.


LA CUB NON SI FA COMPRARE ED INVITA I LAVORATORI AD ADERIRE ALLO SCIOPERO DEL SABATO STRAORDINARIO.
LO SCIOPERO È ANCORA L'UNICO STRUMENTO di LOTTA EFFICACE

Piedimonte S.G., 19 giugno 2015


Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti - Confederazione Unitaria di Base
Piedimonte San Germano: via Chiara Colonna, 6
 - Tel -Fax 0776.403192 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



--
Paola Cavaleri - Responsabile Comunicazione Confederazione Unitaria di Base
v.le Lombardia, 20 - 20131 Milano
fisso: 02/70631804 - fax: 02/70602409
mobile: 392 1379691
e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 









        

FaceBook