<ANSA> MANOVRA: CUB; SABATO CORTEO PROTESTA A MILANO MANIFESTAZIONE INTITOLATA 'SECONDA GIORNATA DELLA COLLERA'


MANOVRA: CUB; SABATO CORTEO PROTESTA A MILANO
MANIFESTAZIONE INTITOLATA 'SECONDA GIORNATA DELLA COLLERA'


    (ANSA) - MILANO, 22 SET - La Confederazione unitaria di base(Cub) scende in piazza, sabato prossimo a Milano, contro la manovra economica del Governo: il corteo partira' alle 15 da Largo Cairoli e, afferma  il sindacato di base in una nota, ''e'una risposta netta a un Parlamento che approva la decisione di svuotare le tasche di lavoratori e pensionati per pagare una crisi dovuta al modello di sviluppo fondato su finanza, competitivita' e produttivita'''. La protesta e' intitolata 'Seconda giornata della collera'.
   '' Anche questa volta i ricchi non pagano, con banche, finanza e i padroni in testa, i quali - sostiene la Cub – hanno ricevuto tutti gli aiuti possibili, li hanno intascati e han continuato a fare lo stesso di prima, peggio di prima, con solo il 10% delle famiglie che si appropria del 45% di tutta la ricchezza del Paese''.
   La Cub  ''sta attuando un percorso di lotta per realizzare un vero sciopero generale da costruire con un ampio fronte sociale per il rovesciamento di questa modello, a favore di un sistema fondato sui beni comuni, la ridistribuzione del reddito, il  diritto al lavoro ecosostenibile, revocando a banchieri, governi, padroni e sindacati concertativi ogni titolo a rappresentare lavoratori e pensionati e a decidere sui problemi che li riguardano''.
   Il sindacato chiede ''l'introduzione di una patrimoniale sui grandi patrimoni, il contrasto all'evasione fiscale e alla corruzione, al lavoro in nero, agli infortuni sul lavoro, alle truffe ai danni della Ue per le zone depresse (il tutto vale circa 400 miliardi annui, 8 volte la manovra), il taglio delle spese per la guerra revocando l'acquisto dei caccia bombardieri F35 che hanno un costo di 16 miliardi, il potenziamento della sanita' pubblica, anche eliminando i ticket spostando le risorse oggi utilizzate per il business della sanita' privata''.(ANSA).

 

 

FaceBook