FLMuniti-CUB:  Come si ricorderà i giornalisti di Auto bild erano venuti ad Arese il 21 gennaio. Questo è il primo articolo uscito da quell’incontro a cui seguirà un ulteriore articolo sulla rivista mensile.


PRENDI l’articolo che il giornale tedesco auto bild ha pubblicato nel numero usciti il 18 febbraio.

 Come si ricorderà i giornalisti di Auto bild erano venuti ad Arese il 21 gennaio.
Questo è il primo articolo uscito da quell’incontro a cui seguirà un ulteriore articolo sulla rivista mensile.

Ovviamente è scritto secondo i canoni del giornale tedesco.
Cosa dice l’articolo:


il titolo è
:Noi siamo in Fiat : tiraci fuori (il soggetto è Vw)
sottotitolo :Da quando Fiat ha comprato l’Alfa lo stabilimento di Arese muore.
Gli  orgogliosi operai italiani chiamano a soccorso VW.

In sintesi
I fischietti risuonano al mattino durante una manifestazione ad Arese.
Da molti anni i lavoratori di Arese protestano contro la chiusura dello stabilimento e la perdita dei posti di lavoro.
Ma c’è di più gli operai chiedono aiuto proprio nei confronti di VW.
Questa domanda di aiuto viene presa sul serio come è stato dimostrato in dicembre quando i lavoratori hanno consegnato una lettera al console tedesco.
Sullo sfondo di questa domanda il presidente della VW ha più volte affermato che vuole aggiungere il marchio Alfa come 13° marchio VW. È pure citato Marchionne che da una parte affossa l’Alfa ma dall’altra dichiara che non vuole venderla.
È citato  Pippo Fiorito che dice che VW ha gli uomini giusti ( citati Da silva, Egger, de Meo, ecc) per poter rilanciare il marchio.
L’articolo prosegue poi citando ampiamente lo scempio dei capannoni di Arese abbandonati (la foto pubblicata è eloquente), il progetto sull’area che intende trasformare l’area abbandonando l’Alfa (c’è la foto dove si indica la piantina sull’area). C’è poi un riferimento al museo Alfa (che i giornalisti hanno visitato) e al vincolo posto a seguito della richiesta del sindaco di Arese.

Nel complesso mi sembra che l’articolo sia in sintonia con l’attenzione che i tedeschi pongono sull’Alfa e sul fascino che avrebbe acquisizione in VW per far rispendere il marchio e rilanciarlo con l’ipotesi di riportare attività ad Arese.
Voglio solo aggiungere che la visita dei giornalisti tedeschi e questo primo articolo dimostra che la battaglia che stiamo conducendo per L’Alfa Romeo ha colpito nel segno.
NB. Per quanto riguarda il proseguimento della cigs, dopo l’incontro in assolombarda al momento non ci sono novità.

Arese 21 02 2011

FLMuniti-CUB

 

 

FaceBook