<ANSA> FIAT: CUB, PRESIDIO E INTERVENTO DURANTE ASSEMBLEA AZIONISTI


   (ANSA) - MILANO, 14 SET -  La Confederazione unitaria di base Cub) annuncia un presidio di protesta al Lingotto di Torino in occasione dell'assemblea degli azionisti della Fiat, prevista giovedi' prossimo, che sancira' la divisione del settore auto dal resto delle attivita'.
   La FlmUniti, il comparto di categoria del sindacato di base, afferma - in una nota diffusa a Milano - che interverra' durante l'assemblea rivendicando ''la riduzione dell'orario di lavoro in difesa dell'occupazione e la gestione pubblica della Fiat per salvare l'industria dell'auto e garantire la riconversione''.
   ''In 10 anni la Fiat ha presentato ben sette piani industriali, rivelatisi uno dopo l'altro una serie di flop, chiudendo stabilimenti, riducendo l'occupazione con l'azzeramento dei contratti a termine e diminuendo il salario attraverso un massiccio uso della cassa integrazione - dice il coordinatore nazionale della Cub, Piergiorgio Tiboni -. Si dovrebbe chiedere a Marchionne perche' l' industria automobilistica tedesca e' molto competitiva e gli operai guadagnano il doppio che in Italia, mentre in Italia aumenta lo sfruttamento dei lavoratori, e con l'accordo di Pomigliano si cerca di schiavizzarli del tutto, e di defenestrare efinitivamente il sindacato''.
(ANSA).
 
14-SET-10 

 

 

FaceBook