LAVORO: DIPENDENTE IBM SOSPESO PER FACEBOOK, NUOVO RICHIAMO (ANSA).

 

   (ANSA) - MILANO, 31 LUG

- Davide Barillari, il tecnico dell'Ibm di Segrate che era stato sospeso per tre giorni
dall'azienda per aver utilizzato Facebook in orario di lavoro, è stato raggiunto ieri da una nuova lettera di contestazione disciplinare.
   Questa volta il tecnico e' sotto accusa per aver citato impropriamente Ibm in una slide proiettata durante un suo intervento ad un meeting sindacale. Lo ha reso noto Piergiorgio
Tiboni, segretario generale della FlmUniti-Cub (Confederazione Unitaria di Base), di cui Barillari e' delegato aziendale.
   ''E' un provvedimento pretestuoso - ha dichiarato Tiboni - comminato per vendicarsi del fatto che il nostro delegato aveva diffuso la notizia che una cinquantina di manager italiani di Ibm si regalavano un premio di quattro giorni in una beauty-farm, per un costo di circa 50 mila euro, malgrado cassa integrazione, mobilita' e licenziamenti in atto''.
L'azienda, contattata, non ha voluto commentare.
(ANSA).


31-LUG-09 15:40

Share this post
FaceBook