<ANSA> ALITALIA: CUB; ACCORDO RICATTO, MEGLIO NAZIONALIZZAZIONE

 

 

La Cub Trasporti chiede la nazionalizzazione di Alitalia e afferma che la proposta della Cai ha ''il sapore di un ricatto'' sottolineando di ''essere  l' unico sindacato che non ha ratificato l'accordo''.

La Confederazione unitaria di base definisce infatti ''inaccettabile'' il riassetto proposto dalla Cai, che ''prevede 10.000 espulsioni, di cui 8.000 licenziamenti e la cessione dei restanti 2.000 lavoratori ad aziende di fatto senza futuro'' e  denuncia un taglio salariale per i lavoratori di terra e per gli assistenti di volo, e una frantumazione del contratto nazionale delle gestioni aeroportuali. Inoltre la Cub, che ha indetto tre giorni di sciopero di cui non sono ancora state decise le date,  definisce ''sconcertanti'' i criteri che potrebbero essere applicati per la scelta dei 12.500 dipendenti da assumere nella nuova compagnia aerea.

Criteri che, secondo la Cub, ''evidenziano la chiara volonta' di lasciare a casa tutti coloro che hanno rigidita' gestionali intrinseche, cosa che e' un gravissimo attacco contro i portatori di handicap, i lavoratori part-time e contro tutto il personale con ridotte capacita' lavorative''.

5-NOV-08

(fonte ANSA)

FaceBook