Elezioni delle RSU alla IMQ - alla CUB il 47% dei voti

Elezioni Rsu alla Imq di Milano - 47% dei voti per la FlmU Cub ma solo due delegati Nonostante il chiaro successo della propria lista, che lo scorso 23 maggio ha ottenuto il 47% dei voti alle votazioni per il rinnovo delle Rsu alla Imq spa di Milano-Lambrate, la FlmuCub ha è riuscita a eleggere solo due delegati su sei, invece dei tre che normalmente le sarebbero spettati. «Colpa del cosiddetto "premio" di un terzo dei delegati ai sindacati firmatari del contratto nazionale», denuncia la Cub che ha scritto una lettera aperta al ministro del Lavoro, alla Commissione Lavoro del Senato e della Camera, a deputati e senatori di maggioranza e opposizione, alle forze politiche e sindacali.

E' questa una ulteriore dimostrazione - sottolinea la Cub - della necessità
 di una legge democratica e proporzionale
 che consegni ai lavoratori e alle lavoratrici la Possibilità à di votare
 e di eleggere proporzionalmente i propri rappresentanti nelle aziende.


Dopo il referendum del 1995, lo Statuto dei lavoratori stabilisce che per avere gli stessi diritti delle altre organizzazioni sindacali si deve essere sindacato firmatario di contratto aziendale «requisito "difficile" da ottenere - osserva la Cub - ancor prima o al momento dell'ingresso in azienda». Peraltro alla Imq spa di Milano (oltre 300 dipendenti) si è recentemente conclusa una vertenza aziendale e l'accordo è stato firmato dalla Flmuniti-Cub con i sindacati confederali Fim-Cisl e Fiom-Cgil. «Ma nemmeno questo - conclude il sindacato di base - sembra bastare a realizzare la pari dignità nelle elezioni aziendali».

Liberazione 12 giugno 2005

FaceBook