Iniziativa RdB CUB al Comune della Spezia

In occasione dello sciopero dei precari del 28 giugno 2005
 

Le RdB CUB e diversi lavoratori precari del Comune della Spezia e della Provincia della Spezia, che  hanno aderito allo sciopero nazionale dei precari del P.I., hanno attuato un'iniziativa di propaganda con volantinaggio e conferenza stampa.


Questo il testo dell'articolo apparso in cronaca locale de:


da "LA NAZIONE" il 29 giugno 2005:  APPELLO DELLE RAPPRESENTANZE DI BASE - "No allo sfruttamento sul lavoro".
E' questo il grido lanciato ieri dai precari, cosiddetti lavoratori atipici spezzini, che hanno aderito allo sciopero del pubblico impiego indetto dalle RdB CUB.
Lavoratori che devono sbarcare il lunario con 700 Euro al mese o poco più, lavoratori pagati sulla base dell'attività prodotta, lavoratori che vanno a ricoprire vere e proprie carenze d'organico.
E' il caso del Settore verifica degli impianti termici del Comune: alcuni operatori, durante lo sciopero, hanno sostenuto di lavorare senza nessun diritto (ferie, malattia, previdenza), senza nessuna certezza, di essere pagati anche in base al numero delle verifiche (in pratica a cottimo). "Sollecitiamo i partiti spezzini, gli enti locali ed il prefetto a mettere fine realmente a questa situazione anomala", sottolinea una nota delle Rappresentanze di Base CUB.

FaceBook