SCIOPERI: MANIFESTAZIONE CUB A TORINO, FOLTA PRESENZA NO TAV

(ANSA) - TORINO, 17 NOV
Una folta rappresentanza del movimento No Tav partecipa alla manifestazione organizzata a Torino dai sindacati di base, per protestare contro la Finanziaria e la precarieta'. Lo sciopero generale e' nazionale
e le manifestazioni si svolgono in 21 citta'. Secondo gli organizzatori sono circa 4.000 le persone che
partecipano al corteo torinese, aperto dallo striscione della Cub Piemonte 'Occupazione, tempo pieno. Rottamiamo i rottamatori'. Dietro sfilano i bancari Cub, i Cobas, i lavoratori di Pinerolo, i vigili del fuoco, i No Tav con le bandiere bianche, in coda gli studenti delle scuole superiori e universitari. Il corteo e' partito da piazza Arbarello e, dopo avere attraversato corso Siccardi, corso Galileo Ferraris, corso Matteotti, via XX Settembre e piazza San Carlo, raggiungera' piazza Castello dove ci saranno i comizi. Parlera' il coordinatore nazionale della Cub, Piergiorgio Tiboni.
La protesta interessa anche i mezzi pubblici (dalle 9 alle 12 bus e tram, dalle 9 alle 13 metropolitana, ferrovie, autolinee extraurbane) e il trasporto aereo, ma per ora non ha avuto alcuna ripercussione a Caselle, dove qualche ritardo si registra solo a causa della nebbia.
(ANSA).
 
SCIOPERI: MANIFESTAZIONE CUB A TORINO
   (ANSA) - TORINO, 17 NOV - Alla manifestazione hanno partecipato, secondo i sindacati di base, piu' di 10 mila lavoratori, mentre secondo la questura c' erano in piazza tra le 6 mila e le 7 mila persone.
   ''Sono rimaste chiuse 8 biblioteche universitarie su 14 - dice Stefano Capello della Cub - e questo dimostra che i precari sono in realta' personale strutturale e non aggiuntivo. I lavoratori hanno protestato davanti il Rettorato e hanno chiesto un incontro, ma si sono trovati davanti solo un cordone di poliziotti''.
   ''Chiediamo una politica economica - spiega Tiboni – che abbia al primo posto una effettiva redistribuzione del reddito ai lavoratori e pensionati, che si affronti la questione dei precari dando loro stabilita' e tutele, che si tuteli il reddito di chi perde il posto di lavoro. Diciamo no anche alla guerra e alle spese militari spostando quelle ingenti risorse verso sanita', previdenza e lavoro. Siamo contrari a questa Finanziaria e a una politica economica in totale continuita' con quella del governo Berlusconi''.
   ''Lanceremo a partire da gennaio una grande campagna per contrattare lo scippo del Tfr e l' ennesimo taglio alle pensioni'', aggiunge Cosimo Scarinzi dell' esecutivo nazionale della Cub. E, fra le altre iniziative, i sindacati di base prepareranno anche una manifestazione a Milano durante l'inaugurazione della Scala''. (ANSA).
 
FINANZIARIA: SCIOPERO CUB; A MILANO MIGLIAIA IN PIAZZA
   (ANSA) - MILANO, 17 nov
- La manifestazione a Milano indetta dalla Cub nella giornata dello sciopero generale contro la Finanziaria e' partita questa mattina da piazza Cadorna a Milano diretta verso il Duomo. Al corteo stanno prendendo parte migliaia di persone tra lavoratori, pensionati, studenti e precari. Lo sciopero generale e' stato indetto contro ''la politica liberista'' della finanziaria e per chiedere la redistribuzione del reddito e la cancellazione delle spese militari.  Il corteo e' stato aperto da uno striscione con la scritta ''no alla finanziaria di Confindustria, governo e Cgil,
Cisl e Uil. (ANSA).
17-NOV-06 10:
FINANZIARIA: SCIOPERO CUB; MIGLIAIA IN PIAZZA ANCHE A TORINO
   (ANSA) - TORINO, 17 NOV - Migliaia di lavoratori (oltre 10 mila per gli organizzatori, 6-7 mila per la questura) hanno partecipato alla manifestazione organizzata a Torino dai sindacati di base nell' ambito dello sciopero nazionale contro la Finanziaria e il lavoro precario.
   Il corteo dei lavoratori, nel quale era presente una forte delegazione del movimento No-Tav, ha sfilato per le vie del centro e ha raggiunto piazza Castello, dove ci sono stati i comizi.
   ''Chiediamo una politica economica - spiega Piergiorgio Tiboni, coordinatore nazionale della Cub, presente alla manifestazione torinese - che abbia al primo posto una effettiva redistribuzione del reddito ai lavoratori e pensionati, che si affronti la questione dei precari dando loro stabilita' e tutele, che si garantisca il reddito di chi perde il posto di lavoro. Diciamo no anche alla guerra e alle spese militari spostando quelle ingenti risorse verso sanita', previdenza e lavoro. Siamo contrari a questa Finanziaria e a una politica economica in totale continuita' con quella del governo Berlusconi''. (ANSA).
 
FINANZIARIA: SCIOPERO CUB; MIGLIAIA A MANIFSTAZIONE BOLOGNA UOVA CON VERNICE SU VETRINA AGENZIA INTERINALE
   (ANSA) - BOLOGNA, 17 NOV - Qualche migliaio di persone e' sceso in piazza a Bologna per la manifestazione proclamata dall'Rdb-Cub per protestare contro la Finanziaria del Governo Prodi.
   Alla manifestazione che si e' snodata per le vie del centro di Bologna hanno partecipato anche i Cobas, molte sigle dei movimenti studenteschi e della galassia no-global e alcuni esponenti di Rifondazione Comunista con qualche bandiera.
   Oltre che contro i provvedimenti della Finanziaria molti slogan sono stati gridati contro la Cgil (la manifestazione e' sfilata di fronte alla Camera del Lavoro di Bologna) e il metodo concertativo dei sindacati confederali. In via Marconi sono lanciate alcune uova piene di vernice nera contro la vetrina di un'agenzia interinale. (ANSA).
FaceBook