7254.gif

FINANZIARIA: CUB, SCIOPERO GENERALE CON CORTEI IN 14 CITTA' SINDACATO BASE CHIEDE A STAMPA DI NON CENSURARE MOBILITAZIONE (ANSA)

 

11 NOV - Durante lo sciopero generale  proclamato dal sindacalismo di base per l'intera giornata del 17 novembre, si terranno manifestazioni in 14 citta'.
Lo ha reso  noto la Confederazione unitaria di base (Cub), spiegando che cortei sono stati organizzati a Milano, Roma, Torino, Genova, Padova, Trieste, Bologna, Firenze, Napoli, Palermo, Cagliari, Catanzaro, Perugia e Ancona.
Presidi sono previsti a Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto. Nel capoluogo lombardo, dove si svolgera' la manifestazione principale, il corteo si riunira' dalle 9.30 in piazza Cadorna e arrivera' in piazza Duomo.
A Roma il concentramento e' previsto in piazza di Porta Pia. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito della Cub (www.cub.it).
Il coordinatore nazionale della Cub, Piergiorgio Tiboni, ha inviato una lettera ai direttori di quotidiani, radio e televisioni per chiedere ''uno spazio adeguato alla mobilitazione'' perche' ''spesso, sui media, si sono verificate censure sull'attivita' dei sindacati di base e alternativi''.
Lo sciopero generale e' stato proclamato per ''chiedere la redistribuzione del reddito a favore di lavoratori, pensionati e precari'' e ''dire 'no' alla Finanziaria liberista di Confindustria, Governo e Cgil, Cisl e Uil''.
Fra le richieste avanzate:
un aumento consistente di salari e pensioni
e la loro rivalutazione automatica a fronte della crescita dei prezzi e il reddito garantito a precari, disoccupati e cassaintegrati;
l' abolizione immediata del pacchetto Treu e della legge 30 per avere un lavoro stabile e tutelato;
il rilancio di previdenza, scuola e sanita' pubbliche;
la cancellazione della norma del silenzio-assenso per il trasferimento del Tfr e la cancellazione delle spese militari per dire 'Basta alle guerre'. (ANSA).

Share this post
FaceBook