Cub verso lo sciopero al Consorzio autostrade: "Stravolgono il contratto dei dipendenti". 

Le nostre comunicazioni formali con Autostrade Messina in pdf - clicca per scaricare  le comunicazioni col Consorzio delle Autostrade Siciliane CAS - Datore di Lavoro n.q. Sede Legale Messina

Dal 13 al 19 dicembre la confederazione unitaria di Sicilia ha proclamato il blocco del personale, contestato il progetto regionale di modificare gli accordi economici degli impiegati
Consorzio autostrade, Cub va verso lo sciopero personale, contestato il progetto regionale di modificare gli accordi economici degli impiegati

Consorzio autostrade, la Regione vuole modificare i contratti dei dipendenti


17 novembre 2019 - link articolo Messina Today del 27 novembre 2918


Cub proclama lo sciopero al Consorzio autostrade. L'accusa alla società è di aver "stravolto" il contratto dei dipendenti. Annunciato stato di agitazione e attivazione procedure di raffreddamento.

Nella nota firmata da Francesco Urdì e Filippo Sutera si legge: "Alla luce di anomali incontri (di carbonara memoria) succeduti nella giornata del 18/11/2019 tra le OO.SS. Cgil-Cisl-Uil-Ugl e la Regione Siciliana - Assessorato delle Infrastrutture e Trasporti con oggetto “CONTRATTO DI LAVORO DIPENDENTI CAS, sebbene la scrivente non invitata a partecipare al superiore incontro, nonostante sia firmataria del contratto attualmente vigente per il Consorzio Autostrade Siciliane, con nota del 17/11/2019 nell’interesse dei propri aderenti, ha fortemente censurato e diffidato la Regione Siciliana - Assessorato delle Infrastrutture e Trasporti poiché in maniera illegittima poneva in essere modifica del contratto applicato ai dipendenti del CAS peraltro l’incontro in questione viene indetto fuori dalla Sede Legale del Consorzio Autostrade Siciliane del CAS e da soggetti privi di qualsivoglia gestione del personale dipendente dal medesimo.

In verità le note oggi contestate - prosegue il documento - appaiono l’ennesimo tentativo di aggirare l’ostacolo frapposto con forza dalla scrivente O.S. con i suoi iscritti per pervenire all’applicazione di un contratto cosiddetto Regionale in luogo di quello attualmente vigente CCNL da oltre 40 anni, così come applicato al personale dipendente di tutte le altre Concessionarie Autostradali d'Italia, e ciò proprio in ragione della natura giuridica del CAS, contrariamente a quanto da esso sostenuto. Per anni si è discusso e si continua a discutere circa la natura giuridica del Consorzio Autostrade Siciliane che, a seconda delle convenienze, si attribuisce natura di ENTE ECONOMICO ovvero NON ECONOMICO. E’ però certo un dato, il CAS non riceve alcun trasferimento di denaro dalla Regione Siciliana né tantomeno appare nel bilancio della stessa, avendo introiti propri e sufficienti per la propria gestione (circa 100 milioni di euro annui) determinati sopratutto da incassi di esazione dei pedaggi".

La Cub parla anche di carenza di organico e mancata volontà di aggiornare la pianta organica sottodimensionata di almeno 220 unità. "C’è altresì bisogno di assunzioni che diano finalmente risposte concrete alla grave carenza, sopra accennata, assumendo nuovo personale e quindi coloro che hanno svolto lavoro di esazione dei pedaggi con lavoro trimestrale nell’ultimo trentennio i quali sono stati dati in pasto ultimamente alle agenzie interinali, oggi figli di nessuno" - sottolineano Urdì e Sutera. Gli scioperi previsti sono stati fissati per due ore ogni turno dal 13 al 19 dicembre.

 

FaceBook