Raggiunto l'accordo tra i venti braccianti di Guazzora, in sciopero da venerdì per il mancato pagamento dei salari. Verrà corrisposto un acconto del 70%. Ieri, però, uno dei manifestanti è stato travolto da un'auto di un collega. Sono intervenuti anche i carabinieri.

 

 


http://www.alessandrianews.it/provincia/braccianti-sciopero-trovato-l-accordo-con-l-azienda-163103.html

 
LAVORO – Si è sbloccata la situazione dei venti braccianti delle ditte Angeleri DFG e Azienda agricola Angeleri Francesco di Guazzora insciopero da venerdì.
Dopo un incontro con il Prefetto, riporta il Presidio permanente di Castelnuovo, che ha seguito i braccianti insieme al Cub, è stato trovato un accordo: il 70% del salario mancante - quello relativo al mese di settembre - è stato corrisposto, mentre la restante parte sarà pagata entro oggi. E' stato raggiunto anche l'accordo per gli arretrati pregressi.
Secondo il Cub, “Dopo l’ennesimo mancato rispetto dell’ultimo accordo firmato il 21 settembre che prevedeva il pagamento delle mensilità di settembre per alcuni, arretrati e acconto di settembre per altri e della mensilità di giugno per altri ancora - spiega il coordinatore provinciale Cub Miguguazzora el Arismendi -, si è deciso di proseguire lo sciopero iniziato venerdì in concomitanza con quello nazionale".
Ieri mattina, verso le 7,30, uno dei manifestanti è stato travolto dall'auto di un collega che voleva entrare in azienda. Sul posto, oltre ai soccorsi, sono arrivati anche i carabinieri di Sale e Tortona.
A seguito di un incontro con il Prefetto, la protesta è rientrata. "Non è possibile che ci si debba fare investire per avere ciò che spetta!", commentano dal Presidio Permanete
31/10/2018
Redazione - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook