Spett.le Poste Italiane S.p.A. D.C.R.U.O. R.U. e R.I.
Fax 065957979  
Oggetto: Recapito  
          

      Un altro "accordo" è possibile …diversamente da quello sottoscritto in data 05.12.2005.  
Soprattutto perché in questo testo non ritroviamo NULLA di tutto ciò che le assemblee dei lavoratori del Settore avevano "proposto" e che è stato portato a Vostra conoscenza.

      La nostra protesta continua “nelle forme e nei termini già noti”, sia con lo SCIOPERO da ogni prestazione extra (in specie “aggiuntiva”) e sia con il rifiuto dell'accordo settoriale da parte dei nostri iscritti.  


Distinti saluti.  
Il Responsabile Legale Nazionale
Dr. Enzo galdo
Milano, 6 dicembre 2005  

 

_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°_°

 

Spett.le
Commissione di Garanzia Legge 146/90
00100 ROMA
Fax 06-85986095  
Spett.le
Poste Italiane S.p.A. D.C.R.U.O.
00100 ROMA
Fax 06-59587979    
OGGETTO: Settore Recapito, Poste Italiane S.p.A.
                 Vs. Pos. n. 23028 Prot. 15254 del 25.11.2005.  
           
Nulla quaestio.
Non facciamo guerra di minuti ; siamo anzi « felici » che le stesse OO.SS. firmatarie e concertative finalmente seguono la scrivente nelle iniziative di lotta nel settore del recapito P.T.  
       Informiamo, quindi, che la “nostra” astensione – nei termini già noti – di intende proclamata formalmente dal 5 dicembre 2005 al 3 gennaio 2006.  


Distinti saluti.  
Milano, 28 novembre 2005  
Il Responsabile Legale Nazionale
Dr. Enzo Galdo   
.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.
 
Spett.le
Poste Italiane S.p.A. D.C.R.U.O.
00100 ROMA
Fax 06-59587979 
Spett.le
Commissione di Garanzia Legge 146/90
00100 ROMA
Fax 06-85986095 
Raccomandata A.R.Anticipata Via Fax  
OGGETTO: Poste Italiane S.p.A. Settore Recapito. Legge 146/90 e 83/00. 
      Dal 3 dicembre 2005, per la durata di un mese (e quindi sino al 2 gennaio 2006, è indetta una nuova astensione da ogni forma di prestazione accessoria, straordinaria o altro, eventualmente pretesa agli operatori del Recapito, che si limiteranno così a consentire l'attività ordinaria sulle zone di propria competenza. 
      L'agitazione è coerente alla posizione assunta da questa O.S. in relazione alle scelte aziendali nel Settore, per sollecitare un tavolo di trattativa per un'ipotesi di accordo settoriale sulla base delle proposte già avanzate con la nostra lettera del 25.10.05. 
      Con l'occasione, inviamo anche una spontanea raccolta di firme, di esemplare provenienza, con la quale i lavoratori rappresentano proposte di base (per rendere il Settore “competitivo”) e l'esigenza di un referendum in caso di accordo. 
      Ove nel frattempo dovesse essere sottoscritto un accordo dai contenuti diversi, permane il dissenso della scrivente con il conseguente effetto liberatorio nei confronti dei propri aderenti.  


Distinti saluti. 
Il Responsabile Legale Nazionale
Dr. Enzo Galdo
Milano, 23 novembre 2005

FaceBook