7263.jpgMartedì 7 novembre i Lavoratori della Apierre saranno davanti alla Assolombarda ore 10 con un PRESIDIO in difesa del posto di lavoro


Comunicato Stampa

Martedì 7 novembre Lavoratori della Apierre saranno davanti alla Assolombarda ore 10 con un presidio e alle ore 11 si terrà una conferenza stampa Alle 11,30 una delegazione andrà in Prefettura.

Apierre: No ai licenziamenti collettivi, Si alla ripresa produttiva
Apierre spa di Vignate: la proprietà ha avviato il 30-Agosto 2006 la procedura per 53 licenziamenti collettivi di tutti i lavoratori alle sue dipendenze e scade il 15 novembre.
La R.S.U aziendale, la FLMUniti-CUB e la FIOM-CGIL hanno respinto la prospettiva dei licenziamenti e chiedono soluzioni alternative e la ripresa produttiva.
La attuale proprietà in pochi anni ha condotto la societàà Apierre verso il fallimento con una montagna di debiti e solo fino a giugno/luglio ci chiedevano gli straordinari e si abusava di esterni che non sempre sono stati pagati correttamente. Lavoratori e sindacati con il coinvolgimento della Provincia hanno puntato all’interesse per il prodotto e il marchio Apierre e si sono fatte vive almeno tre aziende interessate a dare continuità e far riprendere la attività produttiva. Ma la possibile ripresa tarda di fronte alle resistenze dell’attuale proprietà che pensa più ai suoi affari ostacolando di fatto la possibile ripresa.
Ancora una volta i lavoratori si trovano oggetto di disegni strani che passano sopra le loro teste e che stanno provocando danni anche alla collettività con la disoccupazione e lo scaricare tutto il TFR sul fondo di garanzia Inps per i lavoratori delle aziende fallite.
Lavoratori e sindacati non lasceranno niente di intentato per evitare i licenziamenti che incombono a partire dal prossimo 15 novembre.

6 novembre 2006

FaceBook