MELFI: DOCUMENTO APPROVATO DAGLI OPERAI CHE SONO CONFLUITI nella FLMUNITI-CUB identificato come il sindacato di massa in grado di rappresentare gli interesi dei lavoratori, la vera alternativa ai sindacati confederali e concertativi

 
Noi operai della Fiat-Sata insieme al delegato RSU licenziato dalla Fiat Tonino Innocenti abbiamo fondato e contribuito alla costruzione di Alternativa Sindacale nel tentativo di realizzare un sindacato di massa degli operai, rompendo con i sindacati confederali strettamente controllati dai padroni e dai loro partiti.
Oggi non ci identifichiamo più in Alternativa Sindacale perché delusi dall’azione e gestione autocratica del gruppo dirigente che ha dimostrato di non voler costruire un vero sindacato operaio di massa.
Abbiamo scelto perciò di confluire nella Confederazione Unitaria di Base (CUB) perché afferma di praticare la più completa autonomia dai padroni, dai governi e dai partiti e perché tende ad unire tutte le Organizzazioni Sindacali di Base ed i lavoratori in un unico sindacato affinché i lavoratori possano avere la meglio sull’intransigenza padronale.
Quello che è successo durante la lotta dei 21 giorni alla SATA è la dimostrazione che gli operai hanno necessariamente bisogno di un grande sindacato di base che sappia realmente rivendicare gli interessi degli operai, contrariamente si ritroveranno sempre a farsi rappresentare dai sindacati confederali che pensano ai propri interessi e non a quelli degli operai, o da piccolissimi sindacati che non hanno la capacità di unire gli operai e di scendere in lotta contro il padrone come una vera e grande organizzazione sindacale operaia.
La CUB sostiene che intende operare affinché sia riconosciuto agli operai il diritto di decidere sulle piattaforme rivendicative, afferma inoltre che è contro ogni monopolio da parte degli apparati sindacali. Essa, inoltre, è il più grande Sindacato di Base operante nel nostro paese, con oltre 700.000 lavoratori iscritti, dispone di 145 sedi sul territorio nazionale ed è presente in tutte le categorie.
Nell’ambito della CUB opera il sindacato più prestigioso quello che rappresenta i metalmeccanici, la FLMU (Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti) dove abbiamo deciso di confluire, perché in questo momento è la scelta più giusta per continuare a difendere gli operai.
I suoi obbiettivi principali sono:
1.    l’occupazione stabile e tutelata per tutti, contro il lavoro precario;
2.    la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario;
3.    il diritto degli operai alla salute e alla sicurezza rispetto alla centralità del profitto delle imprese;
4.    il diritto degli operai a decidere sugli accordi, la delegazione alle trattative, l’elezione democratica dei rappresentanti sindacali e la difesa del diritto di sciopero;
5.    la difesa e lo sviluppo del sistema previdenziale pubblico, della scuola, della sanità, dei servizi sociali, del territorio e dell’ambiente;
6.    l’introduzione della scala mobile nonché contro il silenzio assenso per il trasferimento del TFR ai fondi pensione.

Melfi 1 novembre 2006 

FaceBook