FIAT di Pomigliano: Contro il licenziamenti dei lavoratori interinali e la mobilità Contro i provvedimenti disciplinari intimidatori - SCIOPERO degli STRAORDINARI PER TUTTI I SABATI a partire dal 14/10/2006

LICENZIAMENTI, MOBILITA’ E STRAORDINARIO
·licenziano 284 lavoratori interinali.
·licenziare 300 lavoratori con la mobilità,
·concordano ulteriori sabati lavorativi per i prossimi mesi
·spostamento a Pomigliano di 280 lavoratori in trasferta da Cassino in aggiunta ai lavoratori provenienti da altri siti Fiat e dalla Polonia. per compensare il taglio occupazionale di 584 unità.
INOLTRE
Minacce, provvedimenti, intimidazioni,
continuano le  repressioni in Fiat Auto.

Decine di provvedimenti disciplinari, pressioni psicologiche ed intimidazioni, ecco come intende organizzare il lavoro la dirigenza Fiat a Pomigliano.
La RSU di Fim, Fiom, Uilm, Fismic, tenta delle finte risposte, come dimostra il comunicato da loro firmato, che in sostanza proclama lo sciopero di sabato “non concordato”.
Un modo ingannevole, visto che se loro non lo concordano, lo straordinario non  può essere fatto, come prevede il contratto nazionale.
Questi signori continuano a prendere in giro i lavoratori.
Riteniamo che tale processo debba essere interrotto, bisogna “ripristinare” la “legalità”.
TALI OPERAZIONI, rappresentano un enorme problema sociale sia per gli effetti immediati su quanti perdono il posto di lavoro sia su quanti avrebbero in futuro potuto averlo; è necessario mantenere e difendere l’occupazione esistente mettendo in campo tutte le iniziative atte a distribuire il lavoro.
A tal proposito la CUB programma lo
SCIOPERO PER TUTTI I SABATI DI STRAORDINARIO
A partire dal 14/10/2006
fin quanto tutti i giovani non saranno riassunti con contratto a tempo indeterminato.




FaceBook