SCIOPERO GENERALE: CUB, A.L. Cobas, Confederazione Cobas, USI-AIT, USI, Unicobas e Slai Cobas, PROCLAMANO lo Sciopero Generale di tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata del 17 novembre 2006

Al Presidente del Consiglio
On. Romano Prodi
Palazzo Chigi – 00187 Roma

Al Ministro del Welfare
On. Cesare Damiano
Via Fornovo 8 – 00192 Roma

Al Ministro della Funzione Pubblica
On. Luigi Nicolais
C.so V. Emanuele II°, 116 – 00186 Roma

Al Presidente della Commissione di Garanzia ex Legge 146/90
Dott. Antonio Martone
Via Po 16 – 00198 Roma
Milano, 9 ottobre 2006

Oggetto: Proclamazione Sciopero Generale.

Con la presente le organizzazioni sindacali CUB, USI-AIT, A.L. Cobas ANNULLANO lo Sciopero Generale di tutte le categorie pubbliche e private procalmato per  la giornata del 10 novembre 2006 in data 19 settembre 2006.
Le scriventi organizzazioni sindacali CUB, A.L. Cobas, Confederazione Cobas, USI-AIT, USI, Unicobas e Slai Cobas, PROCLAMANO lo Sciopero Generale di tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata del 17 novembre 2006.
Lo sciopero generale è indetto per la redistribuzione del reddito la difesa ed il rilancio del sistema previdenziale pubblico e dello stato sociale (scuola, sanità, casa, ecc…), per salari europei, rinnovi contrattuali veri, lavoro stabile e tutelato e diritto al reddito, contro la guerra, per il taglio drastico delle spese militari, contro la legge finanziaria, lo scippo del T.F.R., la legge 30 ed il pacchetto Treu.
Durante lo sciopero generale saranno garantiti i servizi minimi essenziali.
Le articolazioni di categoria saranno quanto prima comunicate a cura delle stesse.
CUB - A.L. Cobas - Confederazione Cobas – USI-AIT – USI - Unicobas - Slai Cobas                        
p/Le organizzazioni promotrici
Walter Montagnoli
Per contatti tel. 02/70631804 fax 02/70602409

TELEGRAMMA n° 061/HH - inviato in data 9.10.2006

FaceBook