CUB Veneto interviene a tutela della salute degli operai forestali impiegati da Veneto Agricoltura (ente regionale che da gennaio 2018 organizza il servizio Forestale) nel cantiere boschivo alle pendici del Monte Ricco in comune di Monselice (Pd). Da notizie pubbliche risulta che il sito sia gravemente inquinato ben oltre i limiti di legge.

 

Risulta anche che il sindaco di Monselice abbia emesso proprio di recente un'ordinanza di divieto di accesso a pedoni e veicoli per tutta la zona.  


La CUB ha chiesto a Veneto Agricoltura quali precauzioni abbia imposto ai lavoratori impiegati nel sito altamente inquinato al fine di tutelare la loro salute.

Non ci risulta, infatti, sia stato prescritto nulla ai lavoratori a riguardo, per questo motivo abbiamo spedito una richiesta urgente via pec.  
Logica vorrebbe che se la salute dei cittadini va tutelata anche attraverso un'ordinanza, andrebbe di conseguenza tutelata anche la salute di chi è costretto a operare in siti altamente inquinati come il Monte Ricco.

A seguito della nostra segnalazione abbiamo avuto notizia che oggi gli operai sono stati tutti spostati in un nuovo cantiere. Un premio speciale va alla direzione lavori per questa palese violazione di norme sulla sicurezza.

Maria Teresa Turetta CUB Veneto 

 

FaceBook