POMIGLIANO: INTERVENTO A SORPRESA DELL’ASL di Acerra alla MAGNETI MARELLI dopo le denunce dei lavoratori e della CUB La scorsa settimana, dopo le denunce dei lavoratori e della CUB, presso l’ASL Na 4 di Acerra, per una serie di presunte violazioni delle norme di igiene e sicurezza, ecco che U.P.G. dell’Asl  interviene in modo tempestivo e discreto, cogliendo impreparati azienda e sindacati.
Gli stessi riscontrano una serie di anomalie e di violazioni, intimando all’azienda il ripristino immediato delle violazioni riscontrate.
Per ore gli ispettori sono rimasti a discutere dei problemi evidenziati con la dirigenza aziendale, ma l’inaudito comportamento della RLS e Rsu delle organizzazioni presenti in azienda di Fim, Fiom, Uilm, di nascondersi alla vista degli ispettori e di accusare i lavoratori di aver denunciato le violazioni agli enti preposti, ciò evidenzia il grado di subalternità e di “compromissione”  di queste forze “sindacali”.
Pseudo delegati, che ricorrono addirittura ad intimidazioni e a minacce nei confronti dei lavoratori, semplicemente perché hanno osato chiedere di lavorare nel rispetto delle norme di sicurezza.
Questo squallido modo di fare sindacato, è la logica perversa di chi pensa solo agli interessi personali e non dei lavoratori.
Tale comportamento è evidente che non è limitato solo alla Magneti Marelli, considerato le continue repressioni nei confronti dei candidati Cub, i continui spostamenti, gli annientamenti psicologici, e le intimidazioni che vengono attuate, addirittura da esponenti di rilievo della RSU, di Fim, Fiom, Uilm, ecc., come è avvenuto ieri sulle linee della 147 nei confronti di un nostro candidato.
Siffatto modo di fare, dimostra la paura di Fiat e delle sue organizzazioni sindacali in vista del rinnovo della RSU, per una probabile vittoria della CUB, considerato gli accordi capestro che in questi anni i delegati di Fim, Fiom, Uilm, Fismic hanno firmato.
Lo stesso “TERRORISMO” mediatico messo in atto da azienda e sindacato sul presunto spostamento produttivo della futura 149, ha come obbiettivo l’accettazione di peggioramenti dei diritti dei lavoratori, (maggiori saturazioni, sabati lavorativi, ulteriori flessibilità).
Diciamo basta a queste logiche, mentre i lavoratori schiattano sulle linee di montaggio, questi signori fanno la ricotta dalla mattina alla sera.
IL 19- 20- 21- MANDIAMOLI A LAVORARE VOTIAMO PER LA CUB
Le elezioni delle Rsu e delle Rls sono un’occasione da non sprecare.

Il voto può essere uno strumento democratico per cambiare le cose, non votare per fim-fiom-uilm e soci a cui i padroni hanno “regalato” non disinteressatamente il 33% dei delegati indipendentemente dai voti che avranno dai lavoratori.
 Non votare neanche per amicizia, per riconoscenza perché con il tuo voto serve a tutelare i tuoi diritti di lavoratore non sprecarlo, vota pertanto candidati e organizzazione che realmente sono impegnati a difendere i tuoi diritti.

Pomigliano, 15 giugno 2006
FLMUniti-Cub via Naz. Delle Puglie 110
Tel./ Fax 0810603165. Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook