CUB-Immigrazione: informarsi e discutere sul Primo Marzo - Assemblea presso il Liceo Carducci, via Beroldo, 9 Sabato 27 febbraio 2010 - ore 15,00 (MM Loreto- bus 90-91-92) - Milano

 
Con: Moustapha Wagne segretario “Coordinamento Migranti di Verona”, Ramon Valdivieso, “Movimiento Pais de Ecuador”, Victor Villanueva “Movimiento Intecontinental Trabajadores”, Orhan Dilber, portavoce del collettivo dei sans papier turchi e curdi a Parigi
 In Francia e in Italia il 1 marzo 2010 è stata indetta una giornata di mobilitazione contro lo sfruttamento del lavoro e le condizioni di discriminazione che sopportano i lavoratori migranti.
 Il sistema economico, che negli ultimi 15 anni, in Italia ha trasferito 120 miliardi di euro dai salari ai profitti, con una perdita di 7mila euro medie all'anno da ogni singolo lavoratore, ha causato una profonda crisi economica, che fa ricadere sui lavoratori, in particolare gli migranti, i pesanti effetti delle privatizzazioni dei servizi pubblici, dei tagli allo stato sociale, del lavoro precario e irregolare, e di cassa integrazione e licenziamenti.
 Inoltre il recente “decreto sicurezza” del governo Berlusconi sanziona l'immigrato senza documenti con il reato penale di “clandestinità”, in aggiunta alla legge Bossi/Fini che colpisce il lavoratore migrante che, alla perdita del posto di lavoro, dopo sei mesi gli viene negato anche il permesso di soggiorno.
 In Lombardia i migranti sono circa 850mila (su una popolazione di 9 milioni e 700mila e i lavoratori migranti sono circa 567mila, manodopera utilizzata e sfruttata nell'agricoltura (15mila), nell'industria (120mila), nell'edilizia (92mila), nel commercio (40mila) e nei servizi (300mila),
 In altri luoghi, come è accaduto a Rosarno, la reazione disperata dei migranti è stata causata da gravi atti di violenza e dalla diffusa e permanente condizione di estremo e assoluto sfruttamento.
 CUB-Immigrazione si batte per la regolarizzazione di tutti i lavoratori migranti senza documenti, per il diritto di cittadinanza, per l'estensione dei diritti civili, sociali e politici agli immigrati, per la difesa dei posti di lavoro e contro i licenziamenti, per il diritto alla casa e all'istruzione.

Milano, 25 febbraio 2010.

CUB-Immigrazione
Confederazione Unitaria di Base
V.le Lombardia, 20 - 20131 Milano
Tel. 02 70631804 - Fax 02 70602409

 

 

 

FaceBook