247 licenziamenti: il regalo di Natale del presidente di Confindustria Campania, Gianni Lettieri che chiude lo stabilimento CDI di Calitri (Avellino), e licenzia, con la mobilità, 247 lavoratori.

 

Prendi il comunicato pronto per la stampa. zip

Comunicato Stampa

La societàà CDI di Calitri Avellino di proprietà di Gianni Lettieri Presidente di Confindustria Campania nonché candidato alla Guida della Regione, licenzia 247 lavoratori della industria tessile Irpina, con la mobilità, gettando sul lastrico numerose famiglie.

Questo è uno degli ultimi casi che hanno visto negli anni industriali e faccendieri vari, aprire industrie sul territorio con i contributi statali, nel dopo terremoto, e chiudere una volta finite le erogazioni statali date a pioggia ed è l’ennesima  dimostrazione di politiche di sviluppo inesistenti, di utilizzo dei soldi pubblici in forma del tutto vergognosa.

Da anni la CUB TESSILI denuncia questa situazione, ma  le autorità pubbliche come spesso accade ad Avellino e in Campania tacciono e mezzi di comunicazione sono spesso “distratti”.

Per non parlare di cgil-cisl-uil, che hanno riempito di chiacchiere e menzogne i lavoratori non contrastando in modo serio la situazione con il risultato che è sotto gli occhi di tutti.

Oggi i lavoratori riconoscono la validità delle posizioni assunte dal sindacato di base, la correttezza del nostro operato e la veridicità delle nostre denunce.

Cub Tessili è comunque impegnata a intraprendere tutte le iniziative possibile per contrastare la decisione padronale e per costruire una prospettiva occupazionale.

Lotteremo in ogni modo assieme ai lavoratori per contrastare la politica padronale che tratta i lavoratori come limoni, prima spremuti e poi buttati, e contro lo spreco di risorse pubbliche.

Avellino 27 novembre 2008                            


CUB TESSILI AVELLINO



 

 

FaceBook