COMUNICATO STAMPA
ASSEMBLEA NAZIONALE DI FIRENZE: OLTRE 100 DELEGATI DELLE CINQUANTA AZIENDE DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A SOSTEGNO DELLO SCIOPERO GENERALE DI 24 ORE DEGLI AUTOFERROTRANVIERI IL 9 GENNAIO 2004. 
Grande partecipazione dei delegati di base delle più importanti aziende del trasporto pubblico locale all’assemblea nazionale convocata per oggi, a Firenze, dal Coordinamento Nazionale dei Sindacati di Base che, a seguito dell’intervento alla riunione di delegati dei sindacati confederali e gruppi di lavoratori autorganizzati, ha assunto il nome di COORDINAMENTO NAZIONALE DI LOTTA AUTOFERROTRANVIERI.
L’Assemblea, dopo un’ampia discussione in merito agli scioperi spontanei che si sono manifestati ulteriormente subito dopo la sottoscrizione dell’accordo truffa da parte dei sindacati confederali, faisa cisal e ugl, ha approvato un documento di forte sostegno allo sciopero di 24 ore programmato per il prossimo 9 gennaio, precisando che:
lo sciopero è contro l’accordo truffa del 20 dicembre e per l’apertura immediata di un tavolo con il governo e le controparti datoriali per ottenere quanto maturato dalla categoria;
durante lo svolgimento dello sciopero sarà data l’indicazione ai lavoratori di effettuare manifestazioni contro le eventuali provvedimenti disciplinari e sanzioni amministrative applicate nei confronti dei lavoratori che hanno scioperato in deroga alla legge 146/90, alla precettazione e con tutte le altre forme di protesta attuate;
ritenendo che gli scioperi attuati dai tranvieri siano stati già un referendum, qualora si svolgesse il referendum in categoria lo stesso dovrà svolgersi come previsto dall’art. 21 della legge 300/70 (statuto dei lavoratori);
è stato rivolto un invito alle associazioni degli utenti a solidarizzare con i tranvieri nonché a concordare iniziative unitarie per il rilancio del trasporto pubblico locale;
la categoria è in lotta per i propri DIRITTI, per la propria DIGNITA’ ed il proprio REDDITO e, quindi, LO SCIOPERO DEL 9 GENNAIO E’ DI TUTTI I LAVORATORI AUTOFERROTRANVIERI.
L’assemblea, inoltre, qualora risultasse a vero la notizia pervenuta che il Prefetto di Venezia ha già attuato la precettazione dei lavoratori per il 9 gennaio, esprime massima solidarietà ai lavoratori colpiti dal provvedimento e condanna fermamente l’illegittima precettazione preventiva, tesa solo a reprimere la libertà e la dignità personale dei lavoratori e delle lavoratrici. 
Firenze, 3 gennaio 2004
COORDINAMENTO NAZIONALE DI LOTTA AUTOFERROTRANVIERI
SULT- TPL  SIN-COBAS  FLTU-CUB  SLAI-COBAS  RdB-CUB Trasporti CONF.NE COBAS AUTORGANIZZATI

 

FaceBook