comunicato stampa

Mentre il Ministro Fioroni lancia, come ultima trovata, il riconoscimento per le graduatorie del servizio anche nelle scuole private non paritarie, i cosiddetti diplomifici, moltissimi precari della scuola pubblica non ricevono nemmeno lo stipendio dovuto.

L'ennesimo esempio di trattamento differenziato a danno della scuola pubblica

la CUB Scuola sta, di conseguenza, organizzando la mobilitazione dei precari e, in particolare:

1.    l'invio di lettere di diffida ai dirigenti scolastici al fine di interrompere la prescrizione ed ottenere gli interessi sulla cifra non pagata;
2.    l'attivazione di procedure di conciliazione presso gli Uffici Scolastici Provinciali (gli ex Provveditorati) per porre l'amministrazione di fronte alle proprie responsabilità à.
L'interesse delle colleghe e dei colleghi per queste forme di azione è forte e si prevedono migliaia di azione a difesa dei diritti dei precari.

Per la CUB Scuola
Cosimo Scarinzi

Torino, 11 febbraio 2007

FaceBook