Centinaia di migliaia di persone si sono astenute dal lavoro e hanno partecipato ai cortei e alle manifestazioni tenute in molte citta italiane da nord a sud.

Lo sciopero è stato indetto per l'aumento dei salari e l'occupazione, ripristino dell'art. 18 abolizione del job-act, pensione a 60 anni diritto all'uguaglianza per i migranti diritto alla democrazia nelle aziende e rifiuto dell'accordo truffa del gennaio 2014, garanzia del diritto di sciopero.
A Milano migliaia di persone hanno bloccato la citta sfilando in due distinti cortei partiti rispettivamente da Cairoli e da Piazza Medaglie D'Oro che si sono ricongiunti in piazza Duomo dando vita ai comizi finali in una piazza piena e partecipata.
A Roma un corteo numeroso è sfilato dal Ministero delle Finanze a Porta Pia anche a Napoli due cortei hanno attraversato la città per poi riunirsi, uno composto da studenti e l'altro da lavoratori. A Firenze è sfilato per le vie della città un corteo numeroso e combattivo.
In Veneto una manifestazione si è tenuta davanti allo stabilimento Elektrolux di Susegana dove lo sciopero ha praticamente paralizzato la produzione, anche a Verona una manifestazione numerosa ha attraversato la citta iniziative anche a Venezia con sciopero dei traghetti.
In Emilia presidi si sono tenuti davanti alla residenza del ministro Del Rio autore della precettazione, e a Ravenna davanti alla Marcegaglia oltre che a Rimini.
Nelle altre principali città si sono tenuti presidi davanti alle associazioni padronali e alle sedi del governo.
Malgrado la precettazione del Ministro Del Rio che ha di fatto bloccato lo sciopero dei trasporti riducendolo a 4 ore nelle ore centrali e il tentativo della commissione di Garanzia di impedire lo sciopero negli enti locali in Veneto e Lombardia con motivazioni pretestuose lo sciopero ha avuto successo anche nei trasporti Linate ha visto la cancellazione di numerosi voli e ritardi per molri altri lo stesso a Malpensa dove il cargo si è fermato.
Le aziende della logistica sono state bloccate con scioperi e picchetti.
Una buona giornata di lotta in tutto il paese che ha visto l'unità dei sindacati di base e che apre la strada ad un autunno ricco di lotte e mobilitazioni.

MILANO 27.10.2017

Confederazione Unitaria di Base
Sede Nazionale Milano: V.le Lombardia 20
tel. 02/70631804 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cub.it – www.cubvideo.it



Share this post
FaceBook