Il ricavato servirà a sostenere i lavoratori per coprire le spese processuali del 1° grado e per continuare con l’appello.

Nel settore dell’Igiene Ambientale, a fine 2016, i sindacati padronali hanno sottoscritto con le associazioni datoriali il rinnovo del contratto nazionale andando ad aumentare l’orario settimanale di lavoro da 36 a 38 ore, senza la contropartita di proporzionali aumenti retributivi.

I lavoratori Econord di Paderno Dugnano hanno impugnato questa ingiustizia e il giudice, con una sentenza chiaramente politica, ha dato loro torto condannandoli a 7.000 € di spese legali + iva.

I lavoratori andranno avanti con i prossimi gradi di giudizio, perché un’ingiustizia come questa non può essere accettata: un’ingiustizia che riguarda tutti i lavoratori che oggi sono vittime del collaborazionismo sindacale e della contrattazione peggiorativa. DOBBIAMO OTTENERE IL RICONOSCIMENTO DEL PRINCIPIO PER CUI: NON SI PUO’ LAVORARE DI PIU’ ED ESSERE PAGATI DI MENO!

DOMENICA 6 OTTOBRE DALLE ORE 12.00
Presso Ateneo Libertario (Federazione Anarchica – Milano)
Viale Monza 255 (MM1 Precotto)

Parteciperà una delegazione dei lavoratori che racconterà la vertenza
Intrattenimento musicale con Bobby G. e la Banda degli Ottoni
Contributo richiesto del pranzo benefit è di EURI 15 .
PRENOTARSI PRIMA E’ MEGLIO allo 02/70631804

******************* PER CHI VOLESSE SOLIDARIZZARE ************************************
 Potrà anche fare un bonifico intestato a Cub Milano sull’Iban IT68X0335901600100000116804, specificando come causale “Aiuto per i lavoratori Econord in causa”.

 

 

Foto Cub  iniziativa solidarietà presso viale Monza 255

 

 

FaceBook