Nel leggere e sentire le interviste del primo cittadino Ugo Pugliese, il direttivo della Flaica-Cub rimane perplesso dalle dichiarazioni fatte, si parla di due milioni di euro, si parla di mancata differenziata si parla di 28 assunzioni fatti in Akrea,

ma non si parla che nel piano in concomitanza con le assunzioni delle 28 unità vi erano soldi già deliberati dalla vecchia amministrazione Vallone, e da quella attuale x acquisto mezzi per l’avvio della differenziata.
Che non si pensi che con la bacchetta magica si mettono a regime le cose.
Non bastano i sapientoni o l’illuminare a dire che Columbra non può essere ampliata, la Flaica già dal lontano 2010 ai tempi di veolia e del commissario emergenza rifiuti Bagnato in Calabria, e con affidamento di Columbra al privato a scritto ai media e ai politici di turno, sul sovraccarico dei rifiuti nell’impianto di Columbra. Le parti sociali hanno contribuito alla trasformazione di aspas ad akrea per formare una holding pubblica. affiche si mettesse a regime la problematica rifiuti a Crotone, invece se fatto solo campagna politica del politico di turno.

Ora si da la colpa ad AKREA, ai 28 operai akrea alla dirigenza akrea, sull’avvio della differenziata, uno scenario già annunciato dalla Flaica nel lontano 2016, dal momento delle 28 unità assunte in akrea, si doveva iniziare a comprare i mezzi deliberati con delibera comunale 155 che come oggetto recita: Trasferimento all’Akrea spa royalties-legge regionale n.15/2012 per le annualità 2007/2008, di cui alla deliberazione della Giunta Comunale n.310/2012 e 100/2013 per attuazione del piano d’investimento attrezzature servizi d’igiene ambientale. Con parere favorevole ed Effettuati i controlli e i riscontri amministrativi, contabili e fiscali. Vi era una Copertura finanziaria: Bilancio 2016, Residuo 2015, capitolo 17940 - “Trasferimenti di capitale
All’Akrea per piano investimenti attrezzature (V)”, Impegno di spesa n. 2015/707 di euro 350.000,00. ma non si riesce a capire se stato fatto il trasferimento.
I lavoratori per dispettucci di natura politica non possono pagare le conseguenze.
Nel lontano 2017 in una assemblea con politici che presidiavano a un’assemblea con i lavoratori akrea, La Cub ha detto e ribadito che il finanziamento di due milioni di euro venivano finanziati dalla Regione Calabria, se si rendicontavano le spese, spese che non hanno avuto riscontri di autocompattatori.

Il comune doveva dare ad akrea 850 mila euro deliberate con le due delibere comunali per iniziare a comprare qualche mezzo per avviare la differenziata ad oggi attrezzature per la raccolta differenziata non è stata comprata
Facile fare dichiarazioni da marinaio e poi non farle., facile dare la colpa a chi scende la mattina per cercare di tenere pulita la città con questi mezzi obsoleti, siamo realisti e prendiamoci la propria responsabilità e non farla cadere sui deboli.
Si legge sui media ad un ripensamento del Governatore della Regione Oliverio sull’ampliamento di Columbra, ottima decisione ma bisogna porre fine all’’acquisto dei mezzi per avviare una sicura differenziata e porre fine al conferimento dei rifiuti di Crotone nel sito di Ponticelli gestito da Ekro

Il primo cittadino come dice il piano dei rifiuti Regionale deve prendere il controllo del sito di Ponticelli.

Crotone 04.09.2019

Flaica Cub 

FaceBook