Piattaforma rivendicativa inviata alle controparti

Spett. le
FISE

Via del Poggio Laurentino, 11 00144 - Roma
Lega Coop
Via Guattani, 9
00161 – ROMA
Confcooperative
Via Torino, 146
00184 – Roma
Unionservizi – Confapi
Via della Colonna Antonina, 52
00186 – ROMA
AGCI Servizi
Via Angelo Bargoni, 78 00153 - Roma
Inviata tramite PEC

SALARIO: Aumento retributivo non assorbibile di almeno 250 euro mensili uguali per tutte le lavoratrici e i lavoratori. Incremento della “anzianità forfettaria di settore” ferma da anni, certezza nella attuazione degli accordi integrativi di 2° livello, pausa mensa retribuita. Abolizione degli Enti
Bilaterali e con le risorse risparmiate prevedere un piano di investimenti produttivi per aumentare e migliorare l’occupazione.
ORARIO: Riduzione dell’orario di lavoro di almeno 4 ore a parità di salario.

Assunzioni a tempo indeterminato e piena applicazione dell’art. 18 Legge 300/70 in particolare per i cambi di appalto.
MAGGIORAZIONE DOMENICALE: inserimento della maggiorazione domenicale per i lavoratori per i quali è ammesso il lavoro nei giorni di domenica, con riposo compensativo in altro giorno della settimana.
SICUREZZA: Maggiore certezza nella applicazione delle normative in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e informazione obbligatoria e periodica ai lavoratori. Puntuale fornitura dei DPI.
MALATTIA: Attuazione delle attuali condizioni contrattuali anche per i lavoratori neo assunti.
APPALTI: Maggiore puntualità e responsabilità delle committenze riguardo gli aspetti normativi, retributivi e contributivi. Nei cambi di appalto, le lavoratrici e i lavoratori hanno diritto all’assunzione nell’impresa subentrante senza periodo di prova e alle stesse condizioni economiche e normative precedenti con l’applicazione dell’art. 18 Legge 300/70 anche per i neo assunti.
NEO ASSUNTI: Parità di trattamento economico e normativo per i lavoratori neo assunti, anche a fronte delle regalie, concesse dal governo Renzi ai padroni, con le riduzioni contributive degli scorsi anni con il Job Act e con i tagli ai premi INAIL del governo giallo-verde.
DIRITTO ALLO STUDIO: Diritto a permessi retribuiti per partecipare a corsi di lingua italiana e cultura, in particolare per i lavoratori migranti. Certezza del diritto allo studio per tutti i lavoratori.

CONTRO L’ACCORDO DEL 10 GENNAIO 2014 SULLA RAPPRESENTANZA, PER LA DEMOCRAZIA NEI LUOGHI DI LAVORO:
Elezioni democratiche dei Rappresentanti Sindacali e della Sicurezza, piena titolarità delle lavoratrici e dei lavoratori nella elaborazione e decisione sulle rivendicazioni. Divieto di discriminazione di ogni tipo, agibilità sindacali universali a partire dal diritto di sciopero e nella scelta del sindacato

Milano, 30.05.2019

FEDERAZIONE LAVORATORI AGROINDUSTRIA COMMERCIO E AFFINI UNITI
Aderente alla Confederazione Unitaria di Base
Sede Nazionale: Milano – V.le Lombardia, 20
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.cub.it Tel. 02/70631804

Scarica il documento in pdf 

FaceBook