Proclamato lo stato di agitazione.
 
Da alcuni anni, la FLAICA CUB Caserta, segue una parte di operatori ecologici del cantiere r.s.u. di Marcianise, nel corso dei quali abbiamo diverse volte segnalato all’azienda inadempienze di carattere economico a danno dei lavoratori, una su tutte l’errata corresponsione degli scatti di anzianità.

Nostro malgrado, però, a queste richieste l’azienda si è sempre sottratta e ancora oggi continua a sfuggire al confronto, reagendo attraverso una serie interminabile di provvedimenti disciplinari, la maggior parte dei quali palesemente pretestuosi e immotivati.
Per queste ragioni abbiamo deciso di sospendere tutte le riunioni, convocate dall’azienda per discutere provvedimenti disciplinari, in assenza di relazioni sindacali.

Teverola 29.05.17

Spett . li
Prefettura di Caserta
c.a. Ill.mo Prefetto Dott. R. Ruberto
Soc. Cons. Marcianise Servizi A.R.L.
Rif. Cantiere r.s.u. Marcianise
Comune di Marcianise
c.a. Sindaco Dott. A. Velardi

E, p.c.
Alla Commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali
All’ Ispettorato Territoriale del Lavoro di Caserta
c.a. Capo Ispettorato Territoriale ad interim dott. G. Lodato

LORO SEDI
Oggetto: Cantiere Servizi Ambientali Comune di Marcianise

Richiesta avvio procedura di raffreddamento art. 2 comma 2 legge 146/90 e ss.mm.ii.;
Preavviso ricorso ex art. 28 L.300/70

La F.L.A.I.C.A. C.U.B. in premessa rappresenta che nel corso del tempo, circa due anni, l’azienda si è sottratta ad ogni confronto, richiesto da Questa O.S., al fine di discutere numerose rivendicazioni di carattere economico, infatti ad oggi risultano pagati in modo irregolare gli scatti di anzianità, alcuni dipendenti non ricevono gli assegni familiari, nonostante siano state presentate le dovute richieste, altri riscontrano trattenute di ingenti somme di denaro, sottratte ingiustificatamente dalle busta paga.
In realtà le convocazioni giungono alla scrivente, con l’unica differenza che le stesse riguardano esclusivamente una interminabile sequenza di provvedimenti disciplinari che, nella maggior parte dei casi, risultano pretestuose e immotivate, per queste ragioni la scrivente ha deciso di sospendere tutte le audizioni fino a quando non saranno ripristinate correte relazioni industriali.

Tuttavia è doveroso precisare che, nonostante l’azienda continui a sfuggire al confronto, lo testimoniano la serie di
interventi che sono al vaglio della I.T.L. di Caserta, la scrivente O.S., fino ad oggi ha esercitato un attività sindacale leale e trasparente coniugando incondizionatamente il bene dei lavoratori e dell’azienda, nostro malgrado però, i ripetuti appelli al buon senso non hanno sortito alcun effetto, tant’è che di recente sono seguiti anche dei licenziamenti, a nostro avviso discutibili.

Pertanto, considerato il dato all’armante sopra rappresentato, allo scopo di interrompere un'escalation di provvedimenti espulsivi, a nostro avviso tutti illegittimi, con la presente, si chiede con urgenza l’avvio della procedura di raffreddamento, ai sensi dell’art. 2, comma 2, di cui alla legge 146/90 e ss.mm.ii., nel contempo, è proclamato lo stato di agitazione delle maestranze impiegate nel cantiere dei Servizi Ambientali del Comune di Marcianise.

 Distinti saluti.

Prot. N.1886/U/CE2/18
Teverola 29/05/2018
TRASMISSIONE URGENTE VIA PEC/FAX
SEDE NAZIONALE: VIALE LOMBARDIA N°20, MILANO
- TEL 02/70631804 - FAX 027060240

FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA
CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE
Tel. 081/2597478
Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Scarica documento in pdf

 


FaceBook