All’elezione per il rinnovo della RSU all’Ikea di Roncadelle (BS), la FlaicaUniti – CUB ha stravinto, surclassando la Filcams – CGIL, per 124 voti a 56.
In Ikea, aderente all’associazione datoriale Federdistribuzione, si applica ancora l’antidemocratico Accordo Interconfederale sulle RSU del ’94, quello con la ripartizione dei seggi “truccata”dall’ 1/3 nominato in favore di CGIL – CISL – UIL. Infatti, nonostante quasi il 70% dei lavoratori si sia espresso in sostegno della CUB, i seggi risulteranno così ripartiti: 3 RSU eletti alla FlaicaUniti – CUB; 4 RSU alla Filcams – CGIL: 2 eletti + 2 nominati dalla burocrazia sindacale.
Nonostante ciò, resta comunque un grandissimo risultato, perché dimostra che quando i lavoratori prendono coscienza dell’arrendevolezza di CGIL – CISL – UIL decidono di organizzarsi con il vero sindacalismo di base conflittuale!
Mentre l’Ikea sta sferrando una offensiva repressiva mai registratasi nello storico aziendale, facendo fioccare in tutto il paese contestazioni e licenziamenti per quei lavoratori considerati non più adeguatamente “performanti” e non rispettando le sentenze della Magistratura del Lavoro, all’Ikea di Roncadelle è stato fatto un altro passo verso la costruzione di una reale alternativa sindacale in azienda, che segue la costituzione del neonato “Coordinamento nazionale dei lavoratori Ikea FlaicaUniti – CUB e SGB” che raccoglie centinaia di lavoratori sparsi tra i negozi di Torino, Brescia, Milano e Roma e che ha già iniziato a promuovere mobilitazioni e scioperi in tutta Italia.
In vista del rinnovo del C.I.A. e della sottoscrizione del CCNL della GDO, in cui padroni e i “3 porcellini” vorranno sicuramente introdurre le normative antioperaie e antisciopero del Testo Unico sulla Rappresentanza del 10 Gennaio 2014, diventa necessario organizzarsi con il sindacalismo conflittuale: siamo stanchi che la controparte sindacale venga scelta dalle aziende e non dai lavoratori! Siamo stanchi di falsi sindacati che svendono salario e diritti e concedono qualsiasi cosa all’azienda in termini di precarietà e flessibilità.
Chiediamo libertà di associazione sindacale, lavoro stabile e dignitoso, salari adeguati al costo della vita! Ci battiamo per continuare a sentirci lavoratori e cittadini!

11 dicembre 2017 FlaicaUniti - CUB Brescia
25127 Brescia, Via G. Don Vender, 11






FaceBook