Roma, 30 novembre 2017 - dalle ore 15,00 alle 18,00 presso l 'Assessorato ai Servizi Educativi e Scolastici, in via Capitan Bavastro 94, si è tenuta un'assemblea pubblica delle lavoratrici e dei lavoratori della ristorazione scolastica.
La sua convocazione, da parte dei sindacati di base Flaica Uniti Cub e Usi, s'è resa necessaria in seguito alla pubblicazione, ad opera del Comune di Roma Capitale, del bando di gara della ristorazione scolastica 2017-2020.
Ancora una volta, a dispetto dei proclami di discontinuità dell'attuale Giunta capitolina, i bisogni dell'utenza e i diritti dei lavoratori vengono sacrificati sull'altare del contenimento della spesa pubblica.
Infatti, nel nuovo bando:
- si smentiscono le precedenti dichiarazioni dell'Assessorato, che rinviavano a un'assegnazione del servizio basata sul miglior rapporto qualità/prezzo e si adotta il criterio del massimo ribasso. Per non dire del fatto che, in modo assurdo, viene fissato un solo costo-pasto per diverse fasi del processo formativo (dagli asili nido alle scuole medie), corrispondenti ad altrettanti momenti della crescita, ognuno segnato da specifiche esigenze alimentari;
- la “clausola di salvaguardia sociale” di continuità lavorativa del personale in forza, delineata con precisione nel CCNL di riferimento, diventa più vaga, nonché subordinata alle esigenze organizzative dell'impresa entrante. Alla quale si chiede un generico impegno ad assorbire il personale già attivo, per giunta “per il periodo di durata del servizio”, cioè con la possibilità di applicare contratti a tempo determinato. Insomma, il posto è a rischio e chi riuscirà a mantenerlo potrà essere assoggettato a condizioni contrattuali precarie
Queste, dunque, sono le principali criticità di un bando che ribadisce la pessima filosofia che domina nel vasto campo dei servizi appaltati a terzi dal Comune di Roma Capitale.
L'assemblea di oggi è un passaggio importante in una battaglia che intendiamo condurre con determinazione, sino a quando le istanze di chi lavora e le necessità degli utenti non saranno tenute nel giusto conto.

Roma, 30 novembre 2017
Flaica Uniti Cub
Roma e provincia


Share this post
FaceBook