Massiccia adesione allo sciopero della biglietteria. Tutti i bigliettai di Linate hanno partecipato allo sciopero.
Questo, se qualcuno non lo ha ancora capito, è una dimostrazione che non siamo studi di parole.

 
VOGLIAMO I FATTI, BASTA CON LE CHIACCHIERE


1) - Come avevamo previsto tra CONCORSO, CORSO e AFFIANCAMENTO i nuovi bigliettai saranno pronti alla fine dell’estate.

Intanto noi continuiamo a lavorare con code interminabili e con il continuo rischio di sbagliare, di prendere soldi falsi, di litigare con i passeggeri che continuano a chiedere con ragione ”ma non si può aprire qualche altro sportello” oppure “ ma non si può chiamare qualche altro addetto “.

Quindi chiediamo che, in questo periodo transitorio, vengano messi i cartelli “TIME LIMIT”, che qualche dirigente aveva promesso qualche mese fa e che erano già allo studio.
CHIACCHIERE

2) – Che vengano RITIRATI IMMEDIATAMENTE tutti gli addebiti per soldi falsi, altrimenti controlleremo ad uno ad uno tutti i pezzi da 50.000 e da 100.000 lire. Naturalmente per le monete estere invieremo i passeggeri in BANCA per la verifica.

Anche su questo argomento un dirigente si era impegnato qualche mese fa ad occuparsene personalmente.
CHIACCHIERE

3) – Qualche mese fa il solito dirigente annunciava la perdita della biglietteria Air Europe come un fatto imminente

4) – L’assegno professionale è inadeguato .

5) – Chiediamo una “UNA TANTUM” come riconoscimento del disagio subito dagli addetti alla biglietteria di Linate a partire da quando è stata aperta Malpensa.

Al più presto indiremo uno sciopero di 24 ore.

Chiediamo alle compagnie aeree di protestare per i mancati introiti causati da eccedenze bagagli non fatte pagare, differenze e penali non incassate.

Linate 13 luglio 2001
 
I LAVORATORI DELLA BIGLIETTERIA
FaceBook