Agenzia di Bacino e Comune affidino direttamente il servizio di trasporto ad ATM - Mobilitare tutti i lavoratori e i cittadini in una vertenza per difendere Atm e trasporto pubblico. A Milano, l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio.

(Foto dell'archivio  CUB Nazionale l'avviso di sciopero  per l'11 luglio 2019 pubblicato da ATM in questi giorni )
La Cub Provinciale di Milano condivide gli obbiettivi dello sciopero indetto da Cub Trasporti Atm contro la privatizzazione del trasporto pubblico milanese e il tentativo di scioglimento di Atm in un consorzio per cedere ai privati profitti e conoscenze.
Dopo aver privatizzato la quasi totalità delle aziende pubbliche di produzione con i risultati che tutti conoscono, dopo aver spostato le municipalizzate nell’ambito privato, l’obbiettivo attuale della privatizzazione punta ridurne il peso e introdurre i privati nella gestione dei beni pubblici, trasporti in primis.
Invece di investire per creare nuova occupazione il capitale punta a portare a casa rendite sicure; “Investimento”, vuol dire due cose molto diverse. Uno è il finanziamento di attività produttive con la creazione di ricchezza, l’altro è l’acquisto di beni esistenti per ottenere una rendita, interessi, dividendi e plusvalenze estraendo ricchezza. Rendita è un termine per significare reddito senza lavoro.
La privatizzazione dei servizi pubblici, quali l’energia, l’acqua, i trasporti, la sanità, l’istruzione, le strade, permette alle aziende in una prima fase di acquisire la gestione dei servizi incorporando le aziende pubbliche, in una fase successiva permette di imporre tariffe più alte sui beni essenziali ai cittadini e modificare in peggio le condizioni retributive dei dipendenti.

Il servizio di trasporto a Milano è ritenuto di alto livello ed effettuato con costi equi; Atm ha professionalità e saperi che le aziende coinvolte nel consorzio proposto possono solo immaginare.

L’aumento del biglietto appena deciso e la strategia di creare una associazione di imprese per prendere in gestione il servizio nasconde solo rischi per gli utenti e per i lavoratori.
L’affido diretto del servizio di trasporto ad ATM da parte dell’Agenzia di Bacino e del Comune è la soluzione più adeguata per impedire di disperdere il patrimonio Atm e per contrastare le fame di profitto fatta sulle spalle degli utenti.
Cub ritiene che debba essere costruita una vertenza con il comune di Milano da sostenere chiamando alla mobilitazione le altre categorie di lavoratori e tutti i cittadini. Atm e gestione pubblica del trasporto milanese non devono essere scippate dagli affaristi!


Milano 8/7/2019 Cub Milano e Provincia

Confederazione Unitaria di Base
Milano: V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.cub.it

Scarica il comunicato pdf

 

dal sito ATM  

Giovedì 11/7 sciopero proclamato da CUB Trasporti 

Per giovedì 11 luglio la Confederazione Unitaria di Base Trasporti (Cub Trasporti) ha proclamato uno sciopero di 24 ore dei lavoratori del Gruppo ATM S.p.A. “contro la liberalizzazione, la privatizzazione, e la finanziarizzazione del TPL milanese e dell’hinterland; contro le gare d’appalto dei servizi attualmente gestiti del Gruppo ATM e per la reinternalizzazione dei servizi ceduti in appalto e/o sub-appalto anche complementari al trasporto; contro la quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm; per l’affidamento diretto in house dei servizi gestiti dal Gruppo Atm; per l’affidamento diretto al Gruppo Atm dei servizi di TPL della Città Metropolitana Milanese”.

CUB Trasporti, in adesione allo sciopero, ha indicato le modalità che variano da città a città.

Linee ATM 

A Milano, l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio.

FaceBook