Ieri 7 febbraio si sono incontrati la dirigenza Alitalia e i dipartimenti nazionali delle organizzazioni sindacali firmatarie per affrontare la dannosa tematica “ristorazione”: le notizie che emergono sono allarmanti e confermerebbero le nostre preoccupazioni riguardo il futuro degli addetti mensa, ma anche la salvaguardia di un importante diritto per i lavoratori Alitalia.


Dalla riunione sarebbe emerso che la discussione si sia canalizzata esclusivamente sulla proposta di Alitalia, che prevederebbe la “concessione” ai propri lavoratori del ticket “buono pasto” in sostituzione dell’attuale servizio mensa, di fatto già (volutamente) interrotto da ottobre.

Complimenti ci sono voluti i commissari straordinari per tagliare un’altra fetta di diritti ai lavoratori Alitalia.

Le organizzazioni sindacali, con la speranza di raccogliere un plauso da parte di alcuni lavoratori, convinti che il ticket “buono pasto” possa essere un’opportunità economica per aumentare i propri salari da fame, non opponendosi a questa ipotesi, concederebbero, di fatto, solamente un notevole risparmio ai commissari sulla pelle dei lavoratori sia Alitalia che Sodexo.
Ormai è chiaro che i disagi creati ad arte in questi mesi, sono stati volutamente messi in atto per far accettare, poi ai lavoratori, una qualsiasi condizione che li illudesse di migliorare lo stato delle cose, quando, in verità, la sostituzione del vecchio servizio mensa con i “buoni pasto” è da considerare un enorme passo indietro in termini di diritti.
Già oggi non viene garantito un pasto completo e di qualità nei vari esercizi convenzionati, con cui Alitalia ha concordato un pasto “Low Cost”, e le cose andrebbero a peggiorare attraverso l’utilizzo del buono pasto: sarà difficile ricontrattare, nei prossimi anni, il suo valore condannandoci a utilizzare i nostri soldi per riuscire ad avere un pasto completo, intaccando i nostri già miseri salari, o ancora peggio saremmo condannati a mangiare panini per il resto della nostra vita lavorativa con le conseguenti ripercussioni in termini di salute.

BASTA PRESE IN GIRO E FALSE ILLUSIONI È GIUNTA L’ORA DI REAGIRE!

La Cub Trasporti ha indetto 2 giornate di Sciopero e Mobilitazione 15 Febbraio Sciopero 24H del settore Aereo - Aeroportuale – Indotto (possono scioperare tutti i lavoratori che prestano servizio negli aeroporti
a difesa di diritti e salari e contro i licenziamenti e la precarietà) 8 Marzo Sciopero Generale 24H contro la violenza di genere (Spesso sono le Donne a subire i contraccolpi più duri della crisi economica anche nel mondo del lavoro e la situazione dei lavoratori della mensa, a maggioranza Donne, ne è un esempio)

Roma Fco 08.02.19
CUB TRASPORTI - LAU CUB - AIRCREW COMMITTEE

CUB - Trasporti / Lavoratori Autorganizzati Uniti - CUB
Via Ponzio Cuminio 56 00175 Roma 06.76968412 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
AirCrew Committee Via G. Botti 56/a 00119 Roma Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

FaceBook