Esprimiamo massima solidarietà ai compagni del S.I. Cobas e de CS Vittoria che sono stati condannati per le lotte svoltesi nel marzo del 2015 alla Dhl di Settala.


Una sentenza ignominiosa, finalizzata solo a colpire e reprimere il movimento conflittuale che nella logistica ha messo in difficoltà padroni e padroncini, smascherando le irregolarità e lo schiavismo generato dal sistema degli appalti e subappalti.
La sentenza è chiaramente frutto del clima repressivo e antioperaio che già si respira da tempo, ma che ha avuto un’intensificazione con l’insediamento del governo Salvini – Conte – Di Maio.
Dopo aver cancellato la democrazia nei luoghi di lavoro ed essersi garantiti il monopolio sui diritti sindacali e il controllo del conflitto sociale con i vari accordi interconfederali, ora è arrivato anche il momento di arrestare i dissenzienti, così che le aziende possano essere libere di calpestare i diritti e fare più profitto possibile.
Alla repressione liberista del governo, del padronato e dei sindacati complici, risponderemo con la lotta e l’unità di classe!
Gennaio, 10.01.2019

CUB Trasporti –Confederazione Unitaria di Base
Sede Operativa - Via Ponzio Cominio, 56 – 00175 Roma –06.76968412 - Fax 06.76983007
Sede Legale - Viale Lombardia, 20 – 20131 Milano –02.70631804 - Fax 02-7060.2409

Scarica il comunicato in pdf

FaceBook