Il 28 novembre la Serravalle pubblica il provvedimento di chiusura del tratto finale della tangenziale ovest per consentire l'urgente messa in sicurezza del “Viadotto di Rho” e convoca per il successivo 4 dicembre le sole RSA di cgil cisl uil ugl: di quell'incontro non si saprà nulla.


Qualche giorno dopo, cgil cisl uil ugl  convocano per il 7 dicembre presso la barriera di Terrazzano due assemblee per “discutere con i lavoratori in merito alle possibili iniziative attuabili” e che vedranno la partecipazione di lavoratori e lavoratrici intenti a contribuire alla discussione delle possibili soluzioni atte a tutelare il loro lavoro a fronte dell'inaudita chiusura della loro sede di lavoro: del risultato di quelle assemblee non si saprà nulla.

Qualche giorno fa attraverso la intranet aziendale abbiamo scoperto con sgomento e sdegno (ed una forte irritazione) che nell'incontro del 4 dicembre le oneste e democratiche RSA di cgil cisl uil ugl avevano già accettato tutti i provvedimenti decisi dalla direzione, attraverso la stipula di un verbale di accordo reso pubblico dalla intranet aziendale solamente lo scorso 12 dicembre.


In tutto ciò, la RSA di CUB Trasporti, esclusa volutamente dall'incontro tenuto con le altre RSA, è stata convocata dalla direzione solo dopo un nostro comunicato di denuncia e con estremo ritardo (il 6 dicembre), impedendogli così di affrontare per tempo la situazione posta dalla chiusura della sede di lavoro di Terrazzano.


Qualcuno non conosce né l'onestà né la democrazia 
TANTO MENO LA VERGOGNA!

Milano Serravalle, 20/12/2018

Scarica il comunicato in pdf

 

FaceBook